Sport

pubblicato il 4 settembre 2009

Ben Spies in Yamaha fino al 2011

Ancora un anno in WSBK e poi nel Team Tech3 in MotoGP

Ben Spies in Yamaha fino al 2011
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Il casco Texas Terror di Ben Spies - anteprima 1
  • Il casco Texas Terror di Ben Spies - anteprima 2
  • Il casco Texas Terror di Ben Spies - anteprima 3
  • Il casco Texas Terror di Ben Spies - anteprima 4
  • Il casco Texas Terror di Ben Spies - anteprima 5
  • Il casco Texas Terror di Ben Spies - anteprima 6

Ben Spies sarà un pilota Yamaha nelle stagioni 2010 e 2011. A rivelarlo è stata una nota diffusa dalla stessa Casa di Iwata, la quale specifica che il velocissimo texano correrà anche nel 2011 in Superbike per poi passare in MotoGP nel team Tech3.

"Abbiamo conosciuto Ben questa stagione - ha dichiarato Laurens Klein Koerkamp, Racing Manager Yamaha Motor Europe - ed è una delle persone più talentuose ed allo stesso tempo professionali con le quali ci siamo ritrovati a lavorare. Non solo: i rapporti umani tra di noi, con gli ingegneri i ragazzi del team e tutto l'ambiente sono eccezionali e siamo certi che questo accordo permetterà a Ben di ottenere ottimi risultati nel finale di questa stagione, che potrebbe essere quella giusta per ottenere il primo mondiale da parte di entrambi in questa categoria."

"Siamo davvero entusiasti - ha dichiarato Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha Motor Racing - del fatto che Ben arriverà nel 2011 in MotoGP. Sta facendo un lavoro eccezionale per Yamaha nella sua prima stagione in SBK e siamo convinti che possa ottenere grandi risultati già in questa stagione. La missione primaria di Ben in questo momento, infatti, è quella di vincere il Mondiale, per sé e per Yamaha. Per il suo arrivo in MotoGP stiamo preparando un posto nel nostro team satellite, come vuole il regolamento sui debuttanti in questa classe, e siamo certi che riusciremo a dargli grande supporto anche nelle prossime sfide."

"Sono molto felice - ha dichiarato Ben Spies - di affermare che sarò ancora parte della famiglia Yamaha nei prossimi due anni. Continuerò a correre in WSBK anche nel 2010 cercando di guadagnarmi ancor più la fiducia di tutti, elemento indispensabile per il prossimo salto in MotoGP, che avverrà nel 2011."

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top