Attualità e Mercato

pubblicato il 2 settembre 2009

Agosto stabile per le vendite delle due ruote

Numeri da 2008 grazie al positivo trend degli scooter

Agosto stabile per le vendite delle due ruote

Gli incentivi mantengono stabile il mercato delle 2 ruote. Questo è quanto emerge dai dati diffusi da ANCMA relativi al mese di agosto: le immatricolazioni (veicoli maggiori di 50cc) raggiungono la soglia delle 20.146 unità vendute (+0,2%), confermando nella sostanza i volumi ottenuti nello stesso periodo del 2008.

Tale risultato è principalmente dovuto all’incremento significativo degli scooter, che sostenuti dagli incentivi raggiungono la soglia dei 15.415 pezzi (+9,5%). Le vendite delle moto si fermano a 4.731 unità (-21,5%). Anche i ciclomotori non modificano il loro trend negativo con 6.805 veicoli venduti (-16,6%), anche se la flessione risulta meno accentuata rispetto all’inizio dell’anno.

Nel periodo da gennaio ad agosto 2009 si registrano volumi di poco inferiori ai primi otto mesi del 2008, con 315.917 veicoli venduti, pari al -2,2%. E’ cambiata però la composizione del mercato che ha visto salire la quota degli scooter dal 65% al 72% del totale immatricolato a scapito delle moto. Il recupero degli scooter, infatti, con 227.154 unità vendute (+8%), ha consentito di mettere in strada quasi 17.000 veicoli in più. Al contrario le moto, con 88.763 pezzi (-21,1%), hanno perso oltre 23.000 immatricolazioni.
Nello stesso periodo i "cinquantini", ancora in assenza di incentivi, scendono a 73.511 registrazioni (-21 %) e circa 20 mila veicoli in meno.

Ancora una volta gli incentivi riescono a sostenere e incrementare la vendita degli scooter di piccola e media cilindrata, che, anche grazie alle promozioni commerciali, garantiscono ai clienti condizioni vantaggiose. Lo "sconto" di 500 euro non aiuta invece le moto fino a 60 kW perché l’incidenza sui listini è minore. Per ripartire il mercato ha necessità di una maggiore disponibilità di reddito, altrimenti l’acquisto della moto nuova viene spesso rimandato a tempi migliori.

Non si modificano le tendenze dei dati per cilindrata che evidenziano il boom degli scooter 125cc, con 77.213 pezzi (+27,6%), e 150-200cc: 51.329 (+24,9%). Le vendite perse dai 250cc (22.946 unità, pari al -46%), sono in parte recuperate dai 300-400cc, in aumento con 73.900 unità (+18,5%). Più che dimezzati i maxiscooter oltre 500cc, 1.766 immatricolati (-54,1%).

Per quanto riguarda le moto, accentuano la negatività le medie cilindrate, da 600cc (-27,9%), fino a 750cc (-23,8%), mentre le maximoto subiscono cali più contenuti. Le tipologie di moto evidenziano una criticità per le sportive (-35,4%) e per le enduro stradali (-25,4%). Si difendono meglio le naked (-13,2%), le supermotard (-17,1%) e le custom (-18,8%).

Il mercato totale delle 2 ruote a motore (somma delle vendite di veicoli superiori ai 50cc e i "cinquantini") registra 389.428 unità vendute, -6,6% rispetto al progressivo dell’anno precedente.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato


Top