Novità

pubblicato il 26 agosto 2009

Moto Guzzi California 1400

Arriverà nel 2010 con un motore V2 millequattro?

Moto Guzzi California 1400

La Moto Guzzi California 1400, spinta da un rinnovato motore V2 trasversale, otto valvole, dovrebbe essere tra i modelli più interessanti che Moto Guzzi presenterà al prossimo Salone di Milano 2009: si tratta di un modello 2010 molto atteso dagli appassionati dell'Aquila di Mandello, non solo perchè tra i più venduti dell'intera gamma ma soprattutto perchè rappresenta un po' l'anello di congiunzione tra la Moto Guzzi del passato e quella più moderna, fatta di moto estremamente interessanti sotto il profilo tecnico ed estetico.

Il nuovo motore, che condividerà la classica architettura a V di 90° con albero motore disposto longitudinalmente, condividerà con i modelli più recenti la trasmissione a cardano CARC, la tecnologia di distribuzione a quattro valvole per cilindro. Non si tratterà, in ogni caso, di un aumento della cilindrata studiato con il semplice fine di cercare più potenza massima, anche perchè ai vari allestimenti California non servono molti più dei 73.4 CV attualmente erogati dal V2 da 1.064 cc., ma più semplicemente un massiccio aumento della coppia motrice ai medi regimi.

Lo stesso motore sarà invece chiamato a tirare fuori le unghie quando sarà installato su moto dal tono più sportivo o gran turismo ancor più toste della Norge: 125 CV potrebbero essere tranquillamente alla portata di un motore di questa cubatura. Un valore con il quale i tecnici Moto Guzzi non sono mai arrivati a confrontarsi sino ad oggi, se non nel caso della MGS, e che permetterà di andare ad esplorare nuovi confini in termini di tipologia di prodotto.

Grande e grossa come l'attuale, in particolar modo nell'allestimento Vintage, la California 2010 sarà completamente rivista e corretta rispetto al modello attuale: l'impostazione stilistica rimarrà quella della classica custom all'italiana, ma siamo certi che le novità interessanti non mancheranno.

Rimaniamo in attesa di ulteriori dettagli. Stay tuned.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top