Sport

pubblicato il 24 agosto 2009

Espargaro in Ducati Pramac nei prossimi due GP

Prove di futuro sulle Rosse. Kallio ufficiale con Lorenzo o...Pedrosa?

Espargaro in Ducati Pramac nei prossimi due GP
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGP 2009, Team Ducati Pramac - anteprima 1
  • MotoGP 2009, Team Ducati Pramac - anteprima 2
  • MotoGP 2009, Team Ducati Pramac - anteprima 3
  • MotoGP 2009, Team Ducati Pramac - anteprima 4
  • MotoGP 2009, Team Ducati Pramac - anteprima 5
  • MotoGP 2009, Team Ducati Pramac - anteprima 6

Per i prossimi due Gran Premi, Indianapolis e Misano Adriatico, il Pramac Racing Team ha deciso di sostituire Mika Kallio con il giovane pilota spagnolo Aleix Espargaro.

Aleix, nato il 30 luglio 1989 a Grannolers, avrà l'opportunità di tornare in pista dopo aver gareggiato per due gran premi nella categoria della quarto di litro questa stagione. Aleix è giunto sul palcoscenico mondiale dopo aver conquistato il titolo di campione spagnolo nella categoria 125 nel 2004 diventando il pilota più giovane della storia a riuscirci.

"Sono felicissimo - ha dichiarato Aleix Espargaro - visto che questa stagione è stata davvero dura per me. Stiamo iniziando un progetto per rientrare nel mondiale il prossimo anno e questa sarà un'ottima occasione per riprendere il contatto con il mio mondo. Quest'anno ho corso due Gran Premi in 250 ad Assen e al Sachsenring conquistando rispettivamente un quarto e un settimo posto: questo dimostra che sono fisicamente pronto. E' davvero un sogno trovarsi improvvisamente su di una MotoGP. Ringrazio il Pramac Racing Team che mi sta dando questa opportunità di competere ai massimi livelli del motociclismo."

Il contratto che lega il Team Pramac allo spagnolo, dopo la temporanea apparizione di Fabrizio a Brno, si limita a due sole gare per motivazioni assai note: quando Stoner tornerà in sella, secondo programma in Portogallo, Kallio andrà a ricomporre con Canepa il team Pramac visto ad inizio stagione. In realtà la volontà di provare Espargaro, dopo Pasini, ha tutta l'aria di essere una prova generale per il futuro della Ducati, dato che Kallio sembra essere ormai destinato ad entrare nel team interno nel 2010 e Stoner ad un prematuro pensionamento: non si spiegherebbe altrimenti, infatti, il notevole interesse dimostrato da Suppo & Co. nei confronti di Jorge Lorenzo, che per passare da Yamaha a Ducati vorrebbe tanti soldi (e non è un problema data la presenza di Phillip Morris) ed un trattamento da prima guida.

Cosa che - come abbiamo già spiegato in un precedente articolo - va contro lo status di prima guida naturale di un vincente come Casey Stoner. Il caso si infittisce sempre più: vuoi vedere che, alla fin fine, a guidare la Ducati ufficiale sarà Pedrosa, che potrà portarsi appresso il manager Puig, ed in Honda HRC ci finirà proprio Lorenzo?

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top