Attualità e Mercato

pubblicato il 4 agosto 2009

Yamaha R1 2009: vera leader nelle competizioni

Vincente nel Mondiale SBK, domina 6 campionati nazionali su 8

Yamaha R1 2009: vera leader nelle competizioni
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2009, Yamaha R1 2009 - anteprima 1
  • WSBK 2009, Yamaha R1 2009 - anteprima 2
  • WSBK 2009, Yamaha R1 2009 - anteprima 3
  • WSBK 2009, Yamaha R1 2009 - anteprima 4
  • WSBK 2009, Yamaha R1 2009 - anteprima 5
  • WSBK 2009, Yamaha R1 2009 - anteprima 6

Ben oltre il giro di boa di molti campionati, dal Mondiale SBK ai trofei nazionali, la Yamaha R1 2009 ha saputo conquistarsi il successo agonistico per cui i tecnici dei "tre diapason" hanno lavorato sodo nello sviluppo del nuovo progetto.

Un progetto al centro del quale non vi sono tanto soluzioni ciclistiche rivoluzionarie o materiali più pregiati rispetto a quelli utilizzati dalla concorrenza, ma una piccola grande svolta nel modo di concepire il motore, che evolve il concetto classico di quattro cilindri in linea nipponico introducendo l'albero motore a croce, che determina una sequenza di scoppi irregolare.

Derivata dalla M1 di Valentino Rossi, l'idea ha permesso di consegnare nelle mani di piloti professionisti, gentlemen rider e normali motociclisti una R1 potente come il modello che l'ha preceduta ma decisamente più sfruttabile ai medi regimi, a tutto vantaggio della capacità di prendere rapidamente velocità fuori dalle curve e della possibilità di conservare più a lungo l'efficacia della gomma posteriore nell'arco di una corsa.

Tra tutti i piloti che stanno avendo successo in sella alla R1 2009, certamente Ben Spies è certamente quello più celebre: al 31 luglio 2009 sono 9 le Superpole su 10 disponibili al suo attivo ed 11 le vittorie di manche. Un vero record per un debuttante nel Mondiale SBK. Tutto questo senza dimenticare che la classifica parla di soli 7 punti di distacco dalla Ducati 1098 R di Haga, leader in classifica: come dire che la Yamaha R1 2009 ha le carte in regola per portare per la prima volta l'alloro del Mondiale SBK ad Iwata.

La nuova R1 è leader anche in 6 degli 8 campionati Superbike nazionali (UK, Francia, Germania, Spagna, Olanda ed Alpeadria) e capoclassifica nel campionato World Endurance 2009, senza dimenticare la vittoria alla leggendaria 24 ore di Le Mans ottenuta ad aprile.

Un progetto vincente, che per il 2010 non subirà alcuna modifica, se non per quanto concerne le scelte grafiche: 16.990 euro, iva compresa, il prezzo al pubblico.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Yamaha R1 2009 - TEST - anteprima 1
  • Yamaha R1 2009 - TEST - anteprima 2
  • Yamaha R1 2009 - TEST - anteprima 3
  • Yamaha R1 2009 - TEST - anteprima 4
  • Yamaha R1 2009 - TEST - anteprima 5
  • Yamaha R1 2009 - TEST - anteprima 6

Yamaha R1 2009 Valentino Rossi

Video emozionale della nuova supersportiva R1, con la partecipazione di Valentino Rossi

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato


Top