Sport

pubblicato il 16 luglio 2009

WSBK 2009, Imola, Test Day 1: Fabrizio davanti

Anche la Ducati di Lanzi davanti alla Honda di Rea. Quarto Spies

WSBK 2009, Imola, Test Day 1: Fabrizio davanti
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2009, Imola, TEST - anteprima 1
  • WSBK 2009, Imola, TEST - anteprima 2
  • WSBK 2009, Imola, TEST - anteprima 3
  • WSBK 2009, Imola, TEST - anteprima 4
  • WSBK 2009, Imola, TEST - anteprima 5

E' nel segno della Ducati il primo grande ritorno della WSBK sul tracciato imolese dell'Enzo e Dino Ferrari, teatro di epici duelli (indimenticabile il Bayliss - Edwards del 2002) della classe regina per moto derivate dalla serie. Michel Fabrizio, infatti, ha chiuso la prima giornata di prove con il tempo di 1'48.937, che gli ha permesso di tenere testa ad uno scatenato Lanzi (1'49.309) in sella alla Ducati 1098 R del Team DFX Corse ed a Jonathan Rea, Honda, che chiude la prima fila virtuale del primo di due giorni di test organizzati dalla Infront.

"Sono contento ma anche molto stanco! E’ stato davvero caldo oggi. Imola è un circuito che mi piace tanto - ha dichiarato Michel Fabrizio - anche se l’asfalto è un po’ vecchio. Il tracciato è più o meno com’era nel 2006, solo che c’è questa nuova variante che ha creato un po’ di polemica. Sarà già meno pericolosa quando torneremo per la gare visto che sposteranno il muro all’uscita della chicane. Comunque, oggi abbiamo potuto fare molto lavoro, provando delle cose che non abbiamo mai avuto tempo di fare finora durante la stagione. Ci siamo concentrati sui set-up della moto e la messa a punto del sistema di controllo di trazione. Non abbiamo provato le nuove gomme che ci ha portato Pirelli fino alla fine, e ho avuto tempo di provarne solo una, ma forse è stata quella giusta perché, con il calo della temperatura, ho potuto fare il tempone. Domani continueremo a provare i nuovi pneumatici. Mancano solo cinque gare per cui dobbiamo spingere più che mai. La gara di Imola sarà interessante, abbiamo visto anche le Honda molto forti qui oggi."

Quarto, a cinque decimi dalla vetta, l'americano Ben Spies. Non conoscendo il tracciato, simile al precedente se non nel rettifilo dei box privato della variante bassa, il risultato è certamente eccellente. Torna in alto anche Tom Sykes, quinto con l'altra Yamaha R1 2009 ufficiale, finalmente sesto Hopkins con la Honda di Stiggy.

Buono anche il risultato della BMW di Xaus, settima, mentre per l'Aprilia non c'è stato verso di andare oltre il decimo posto di Nakano con 1'49.645.
"Ho cercato di imparare la pista al meglio – ha detto Nakano – visto che è dal ’99 che non ho più corso qui. La nuova chicane è abbastanza difficile e sul rettilineo ed alla prima curva il muro è ancora troppo vicino e l’asfalto non è in buone condizioni. Passo dopo passo stiamo migliorando il set up del motore, abbiamo trovato i rapporti del cambio corretti e domani concentreremo il nosto lavoro sulle gomme."

Più attardato Biaggi, piazzatosi tredicesimo davanti ad un Fonsi Nieto rientrato in sella ad una seconda Ducati 1098 R del Team DFX, il quale correrà a Brno ed al Nurbirgring schierando due moto.

"La collaborazione con Fonsi Nieto - ha dichiarato Daniele Carli, Team Manager DFX Corse - al momento prevede solo i test di Imola e la gara di Brno, il futuro è ancora tutto da decidere. Voglio sottolineare che lo spagnolo affiancherà Lorenzo Lanzi e quindi la mia squadra sarà presente in Repubblica Ceca con due piloti. Desideriamo tenere alto il vessillo del nostro gruppo e siamo convinti che con due guide del genere il Team DFX Corse possa tornare ad acquisire i risultati che merita."

WSBK 2009, Imola, Test/1 - 15/07/2009
1 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'48.937
2 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 1'49.309
3 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'49.313
4 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 1'49.392
5 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 1'49.422
6 121 Hopkins J. (USA) Honda CBR1000RR 1'49.443
7 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'49.467
8 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 1'49.555
9 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'49.577
10 56 Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4 Factory 1'49.645
11 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 1'49.816
12 14 Lagrive M. (FRA) Honda CBR1000RR 1'50.265
13 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'50.372
14 10 Nieto F. (ESP) Ducati 1098R 1'50.423
15 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'50.486
16 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 1'50.577
17 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'50.583
18 100 Tamada M. (JPN) Kawasaki ZX 10R 1'50.593
19 53 Polita A. (ITA) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'50.743
20 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'51.071
21 76 Neukirchner M. (GER) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'51.077
22 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1'52.967

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top