Sport

pubblicato il 16 luglio 2009

MotoGP, mercato piloti 2010. Lorenzo alla Honda?

Pedrosa in Suzuki, Simoncelli e Melandri in Honda Gresini. Sale Bautista?

MotoGP, mercato piloti 2010. Lorenzo alla Honda?
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGP 2009, Laguna Seca - anteprima 1
  • MotoGP 2009, Laguna Seca - anteprima 2
  • MotoGP 2009, Laguna Seca - anteprima 3
  • MotoGP 2009, Laguna Seca - anteprima 4
  • MotoGP 2009, Laguna Seca - anteprima 5
  • MotoGP 2009, Laguna Seca - anteprima 6

E' arrivata l'estate, siamo a pochi giorni dal Sachsenring ed il mercato piloti MotoGP 2010 entra finalmente nel vivo. Cambiano i nomi, cambiano i team, ma alla fine la sostanza è sempre la stessa: tanti piloti, pochi in grado di fare realmente la differenza, pochi soldi e sempre meno selle.
A differenza degli ultimi anni, però, il mercato piloti di quest'anno è più bollente e complicato del solito, perchè qualcosa di grosso si sta muovendo nei top team. E non si tratta di partenze di "secondo ordine", come quella che vide protagonista Nicky Hayden ed il suo approdo in Ducati lo scorso anno, ma di qualcosa di più serio.

LORENZO IN HRC?
Non è certamente un segreto, infatti, che Honda e relativi sponsor spagnoli si siano sostanzialmente stufati di Pedrosa e del suo manager Puig: troppo altalenanti i risultati, troppo presente l'ex-pilota che gestisce le sorti di Dani nelle decisioni del team per non essere costretti a guardare a nuove alternative.
Alternative che trovano nel nome di Jorge Lorenzo un perfetto candidato nel team in cui dovrebbe essere confermato anche Dovizioso, un po' a secco di risultati ma forse uno dei pochi in grado di dare precise indicazioni relative allo sviluppo della RC 212 V: non è un caso, infatti, se da quando c'è lui la moto è tornata a farsi vedere nelle prime posizioni.

E' IL FUTURO MA...
Lorenzo è spagnolo, è giovane, è velocissimo ma soprattutto è gradito alla Repsol...la quale desidera finalmente investire su di un pilota che possa realmente rappresentare il futuro del motomondiale. Lorenzo, più di Pedrosa, è tutto questo e l'ha dimostrato più volte lottando ad armi pari con gente come Rossi e Stoner.

Certo se dovesse lasciare la moto preparata da "Zio Valentino" le incognite potrebbero essere molteplici: è tutta da verificare, infatti, la sua capacità di dare un senso allo sviluppo, così come è da verificare la sua capacità di sopportare la pressione psicologica (non ce ne voglia Dovizioso) di essere la prima donna in un team, ma è chiaro e lampante che finchè ci sarà Rossi in Yamaha per lui ci saranno "poche noccioline" e non si tratta solamente di questioni tecniche.

PEDROSA IN SUZUKI CON CAPIREX
Ma Pedrosa? Se il piccolo spagnolo non dovesse rimanere in HRC potrebbe essere già pronta una alternativa. Suzuki sembra essere molto interessata ad affidargli una GSV-R, la quale ha dimostrato già quest'anno di avere un potenziale interessante. Il mondiale manca alla Casa nipponica da ormai due lustri e francamente, per quanto cuore ci mettano, ne Vermuelen ne Capirossi sembrano essere gli uomini giusti per interrompere lo strapotere di Yamaha, Honda e Ducati nella classe regina.

SIMONCELLI E MELANDRI NEL TEAM GRESINI
Passando agli altri team, si fa certamente segnalare l'arrivo di Simoncelli al Team Gresini, il quale piloterà una Honda "ufficiale" a differenza di quello che potrebbe essere il suo nuovo (e scomodo) compagno di squadra, Marco Melandri. Il ravennate, che dal prossimo anno non avrebbe comunque più avuto a disposizione il fantasma nero della Kawasaki, potrebbe ufficializzare il ritorno all'ovile già al Sachsenring, segnando il ritorno ad un team che l'ha portato ad ottenere 5 vittorie tra il 2005 al 2007.

SALE ANCHE BAUTISTA?
Dalla 250 spinge per salire in GP anche Bautista. Lo spagnolo è in trattativa con Suzuki, Yamaha, Ducati ed Honda, anche se il vincolo di guidare una moto privata restringe molto il suo campo d'azione. L'ipotesi più accreditata è quella di essere in sella ad una Ducati ma è forse troppo presto per parlarne.

BEN SPIES IN WSBK ANCHE NEL 2010
Non dovrebbe fare il salto di categoria, invece, Ben Spies: il texano potrebbe fermarsi un altro anno in SBK con la Yamaha R1 ufficiale, soprattutto se non riuscirà a sfilare il mondiale ad Haga...il quale a sua volta sta facendo come al solito di tutto per perderlo.

Autore: E.P.

Tag: Sport


Top