Novità

pubblicato il 14 luglio 2009

La Honda Pan European non avrà la nuova base V4

Tra le "figlie" del nuovo V4 non ci sarà l'erede della Pan European

La Honda Pan European non avrà la nuova base V4
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda V4: ci sarà una allestimento turistico - anteprima 1
  • Honda V4: ci sarà una allestimento turistico - anteprima 2
  • Honda V4: ci sarà una allestimento turistico - anteprima 3
  • Honda V4: ci sarà una allestimento turistico - anteprima 4

L'idea che circola da qualche giorno è che le immagini, provenienti dall'Ufficio Brevetti europeo, riguardino l'erede della Pan European 1300: in realtà non è proprio così, perchè se è vero che di una moto di vocazione turistica si tratta, è anche vero che l'evidente comunanza del progetto alla nuova nuova VFR 1200 deve far pensare a qualcos'altro.

Honda, sin dal lancio della prima maquette della V4, ha parlato chiaramente di una nuova famiglia di moto nuove. Ma cosa si intende con questo concetto? Si intende, appunto, qualcosa che sino ad oggi non si è ancora visto...non solo come collocazione nel mercato, ma anche di tipologia di moto.

Parlando delle nuove Honda V4, dunque, non sarà corretto parlare di moto derivate dalla VFR 1200, perchè quest'ultima sarà solo la prima nata da una comune base tecnica, di volta in volta declinata con "modalità modulari" in diverse tipologie di moto. Ad essere condivisi saranno parti del telaio, motore, cardano, sospensione monobraccio, ai quali verranno abbinate diverse mappature di motore, cambio (c'è anche un automatico a doppia frizione presentato a Milano) e tipologie di carenature: messa così, fantasticando un po', sarebbe davvero un'idea interessante se si potesse acquistare una base V4 per poi vestirla nel modo che si desidera di volta in volta, un po' come accade con i body panels della Smart, ma forse è ancora un po' troppo presto per un'idea così spinta di moto modulare.

Tornando alla Pan European, se da un lato è vero che la turistica dell'Ala rossa potrebbe anche rinunciare al suo "guzzesco" posizionamento longitudinale del motore in favore di una più moderna base tecnica, è anche vero che il nuovo V4 è "solamente" 1200 di cilindrata: in un mondo dove tutto deve crescere, passare da poco meno di 1.300 a 1.200 cc., non sarebbe certamente da considerarsi come una geniale operazione di marketing. Interessante, invece, potrebbe essere sì lasciare da parte il V4, ma per fare posto al 6 cilindri da 1.5 litri...ma forse è ancora troppo presto per parlarne.

Rimaniamo in attesa da Honda di nuovi dettagli riguardo questo nuovo allestimento V4, che per certi versi ricorda molto da vicino un prototipo di 10 anni fa: la Honda X-Wing Concept.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top