Novità

pubblicato il 13 luglio 2009

Brammo Enertia

Semplice fuori, tecnologica dentro. In listino ad 11.995 dollari

Brammo Enertia
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Brammo Enertia - anteprima 1
  • Brammo Enertia - anteprima 2
  • Brammo Enertia - anteprima 3
  • Brammo Enertia - anteprima 4
  • Brammo Enertia - anteprima 5
  • Brammo Enertia - anteprima 6

Che la Brammo facesse sul serio lo si era già capito al TTX GP, quando sulle strade del mitico Tourist Trophy una delle moto della Casa di Ashland (Oregon, USA) ha preso il via alla prima competizione internazionale riservata alle moto elettriche.

Oggi, a poche settimane dall'arrivo della corsa, dall'azienda americana è arrivato un'altro storico annuncio: la Brammo Enertia, primo modello pensato per la produzione di serie, è finalmente ordinabile dal sito web www.enertiabike.com ad un prezzo di 11.995 dollari.

Non si tratta certamente di una svolta epocale nel mondo delle due ruote, anche perchè Brammo non è certamente il primo a commercializzare seriamente una moto ad energia elettrica, ma è pur vero che la proposta di veicoli che fanno il pieno con "la spina" se ne parla da tempo ed ora si sta entrando definitivamente nella loro era.

Questo non significa che le moto a benzina o diesel siano alla porta, ma il futuro nel campo dell'automotive "tira" verso questo genere di propulsione e la facilità d'accesso a questa tecnologia motoristica (è più facile procurarsi un motore elettrico che progettare o acquistare un motore a tradizionale) sta portando e porterà alla nascita di una miriade di piccoli costruttori pronti a sfidarsi a suon di idee.

Idee che nel caso della Brammo Enertia sembrano, ad una prima occhiata, essere assenti...tanto è semplice lo stile e l'impostazione del nuovo prodotto...anche se, a ben guardare, quella che può sembrare una bicicletta nasconde un telaio monoscocca in carbonio (meno di 8 kg in un totale di 127 kg), una forcella con steli da 45 mm, una sospensione posteriore cantilever con ammortizzatore ad aria ed un impianto frenante a doppio disco.

Il motore elettrico, posizionato più in basso possibile nel telaio, è in grado di erogare 18 CV a 3.600 giri e 38 Nm di coppia massima. La velocità massima è di 80 km/h mentre l'accelerazione da 0 a 50 km/h avviene in soli 4 secondi. Il pacco batterie, da 76.8 volt, ha una capacità di 3.1 kW e viene ricaricato in 3 ore circa. L'autonomia dichiarata è stimata tra i 55 ed i 72 km: non è moltissimo ma è certamente un ottimo inizio.

Autore: Redazione

Tag: Novità , emissioni zero , moto elettriche


Top