Novità

pubblicato il 10 luglio 2009

Honda CRF450R 2010

Ritocchi importanti per la cross più amata di sempre

Honda CRF450R 2010
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda CRF450R m.y. 2010 - anteprima 1
  • Honda CRF450R m.y. 2010 - anteprima 2
  • Honda CRF450R m.y. 2010 - anteprima 3
  • Honda CRF450R m.y. 2010 - anteprima 4
  • Honda CRF450R m.y. 2010 - anteprima 5

La CRF450R è protagonista sulle piste dell’AMA Supercross, del Mondiale Motocross e, opportunamente preparata, miete successi anche nelle categorie SuperMoto e nel Mondiale Enduro

Per mantenere questo modello al vertice Honda ha apportato piccole ma importanti modifiche al propulsore e alle sospensioni, per conferire al m.y. 2010 un equilibrio e un controllo ancora migliori.

MONOALBERO 4 VALVOLE DA OLTRE 56 CV
La centralina è stata riprogrammata e le nuove impostazioni dell’iniezione elettronica (con corpo farfallato da 50 mm) migliorano la risposta all’acceleratore in uscita di curva.
Il decompressore automatico è stato rivisto nella molla per un più semplice avviamento a pedale.

Il filtro dell’aria è ora dotato di due ulteriori linguette di fissaggio e il nuovo cablaggio per la mappatura dell’iniezione utilizza un singolo connettore in modo da non dover più smontare il serbatoio. Inoltre è più facile accedere al filtro grazie alla conformazione del telaietto reggisella rivista.

L’avanzatissimo propulsore 4 tempi a 4 valvole (con quelle di aspirazione in titanio) da 449 cc, raffreddamento a liquido, con distribuzione monoalbero e cambio a 5 rapporti, eroga 56,44 CV a 8.500 giri/min e 50,3 Nm di coppia a 7.0000 giri/min, distribuiti su una più vasta curva di erogazione. È stato alleggerito grazie alla riduzione dello spessore delle pareti dei carter.

Il pistone è forgiato e il cilindro presenta un rivestimento in Nickel Carburo di Silicio che garantisce un funzionamento più silenzioso e regolare, estendendo il ciclo vitale del motore.

La lubrificazione separata divide l'afflusso dell'olio diretto ad albero motore, pistone e distribuzione da quello indirizzato verso frizione e cambio, eliminando così la contaminazione dei materiali e riducendo la quantità di fluido in circolazione e le dimensioni della pompa.

C’è inoltre una frizione a otto dischi, con un’ampia superficie e molle calibrate per aumentare il feeling sulla leva.

Il sistema di scarico in titanio ispezionabile, di nuova configurazione, ha spostato il peso verso il basso per aumentare la centralizzazione delle masse.

ESCURSIONE SUPER E REGOLABILITA’ TOTALE
La forcella ha nuovi paraoli e nuove valvole, con differente quantità d’olio, per una migliore scorrevolezza e un miglior assorbimento delle sollecitazioni. Gli steli sono da 48 mm e l’escursione è di 310 mm. La frenatura idraulica è regolabile su 16 posizioni in estensione e 18 in compressione.

Il monoammortizzatore presenta il pistone interno ridisegnato (diametro 50 mm) ed una miglior regolazione della compressione per incrementare l’accelerazione sui terreni sconnessi. L’escursione è di 320 mm e le regolazioni previste sono 18 clic per le basse velocità in compressione, 1,5 giri per le alte velocità e 20 clic per il freno in estensione.

Il leggero telaio a doppia trave in alluminio giunge alla quinta generazione ed è stato studiato per conferire una rigidità ottimale e un miglioramento della maneggevolezza. Prevede tra l’altro le parti inferiori arrotondate per aumentare la distanza da terra.

Il "Revolutionary Ergonomics Design" determina una posizione di guida comoda ed ergonomica. L'area piana fra sella e serbatoio e le ridotte dimensioni del tappo carburante agevolano gli spostamenti del pilota. Il profilo snello e stretto dalle fiancatine, dal radiatore al filtro dell’aria, rendono la guida più naturale.

I cerchi a raggi in alluminio, più leggeri, sono derivati da quelli delle moto ufficiali HRC, contribuendo alla riduzione delle masse non sospese. Sono inoltre tenuti in posizione da perni più rigidi e leggeri.

La pinza del freno anteriore è a due pistoncini e la pompa di tipo "Link", abbinata al leggero disco del freno, assicurano un’elevata potenza frenante. L’impianto frenante posteriore invece è derivato da quello montato sulle moto ufficiali HRC e dispone della pompa integrata nel serbatoio del fluido, eliminando il serbatoio esterno ed il manicotto. Entrambi i dischi sono hanno diametro di 240 mm, come sulle moto ufficiali.

ELETTRONICA DA GARA
Lo strumento per impostare la mappatura della centralina HRC è facile da usare, e permette il corretto input dei dati per ottenere la migliore messa a punto del mezzo in ogni condizione. La fasatura dell’accensione e la mappatura dell'iniezione possono essere caricati collegando la centralina della moto al proprio PC. Ciò ha semplificato radicalmente le regolazioni, rendendo la messa a punto accessibile a un'ampia fascia di appassionati.

STERZO FRENATO
Leggero e compatto, l'originale ammortizzatore di sterzo progressivo (HPSD) Honda, sviluppato nelle competizioni, garantisce un miglior controllo in curva e diminuisce la fatica del pilota. È formato da un ammortizzatore idraulico compatto e resistente, montato fra il cannotto e la piastra inferiore di sterzo. La progressività d’intervento dell’ammortizzazione tiene conto del grado di sterzata del manubrio, per trasmettere caratteristiche e sensazioni di guida naturali.

Il manurbio Renthal 971 ha attacchi in gomma che assorbono meglio le sollecitazioni e conferiscono maggior comfort e un minor affaticamento del pilota. I supporti poi prevedono due diverse posizioni di montaggio a seconda delle preferenze del pilota. Inoltre le manopole presentano protuberanze rastremate e scanalature pre-intagliate per una presa più sicura e antiscivolo.
Gli pneumatici di serie sono i Pirelli Scorpion MX Mid-Soft 32.

MISURE VITALI
Da sempre anche le misure caratteristiche della ciclistica contribuiscono a rendere la CRF450R una moto vincente in tutte le discipline in cui i piloti si cimentano. L’interasse è di 1.491mm, l’inclinazione cannotto di sterzo di 26°52' per un avancorsa di 114,2 mm. La sella è posta a 954 mm da terra e il peso in ordine di marcia è di 106,9 kg.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top