Sport

pubblicato il 6 luglio 2009

MotoGP 2009: Pedrosa vince a Laguna Seca

Rossi allunga in campionato su Lorenzo e Stoner

MotoGP 2009: Pedrosa vince a Laguna Seca
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGP 2009, Laguna Seca - anteprima 1
  • MotoGP 2009, Laguna Seca - anteprima 2
  • MotoGP 2009, Laguna Seca - anteprima 3
  • MotoGP 2009, Laguna Seca - anteprima 4
  • MotoGP 2009, Laguna Seca - anteprima 5
  • MotoGP 2009, Laguna Seca - anteprima 6

Bravo Dani. A più di un anno di distanza dall'ultima vittoria (Barcelona 2008) lo spagnolo torna sul gradino più alto del podio in una gara in cui tutti si sarebbero aspettati di vedere trionfare Rossi dopo che Lorenzo e Stoner, nelle prove di sabato, avevano messo in mostra luci ed ombre che avrebbero fatto...parzializzare a chiunque il gas.

Ed invece quei due, il ducatista e "l'altro" della Yamaha, sono due duri ed hanno saputo mettere da parte i dolori già esistenti e quelli arrivati durante le qualifiche disputando gare di altissimo livello: se solo Lorenzo avesse scelto un momento più propizio per passare ora saremmo probabilmente qui a parlare di una sua vittoria e non di un terzo posto mentre per quanto concerne il 27 della Rossa, benchè la faccia di Suppo lasciasse intendere tutt'altro, il quarto posto con qualcosa in più di una mononucleosi in corpo...non può che essere considerato un piazzamento eccellente, soprattutto in chiave campionato.

La vittoria di Pedrosa, però, non è stata esente da thriller dell'ultimo secondo: convinto di aver ormai vinto, Dani ha girato l'ultima tornata in '23...lasciando ampio spazio a Valentino per recuperare, tanto che se solo ci fossero stati 20 metri di rettifilo in più prima dell'ultima sinistra Rossi ce l'avrebbe anche potuta fare.

Andata come è andata, per la MotoGP e per Rossi la vittoria di Pedrosa è una bella boccata d'ossigeno: per il campionato, si tratta del quarto vincitore in otto gare, mentre per Rossi il successo di Dani era il migliore dei mali, soprattutto perchè Lorenzo e Stoner si sono dovuti accontentare del terzo e del quarto posto.

Per quanto concerne le moto, alla solita concretezza della Yamaha si è aggiunta oggi una eccezionale performance della Honda, che sembrava andare bene anche con Dovizioso prima della caduta. Davvero niente male anche la Ducati, che Stoner a parte è riuscita a portare al quinto posto anche Hayden: ok, l'americano su questa pista ha sempre una marcia in più, ma i distacchi abissali potrebbero essere finalmente un ricordo del passato, almeno per quanto riguarda gli ufficiali.

"Non ero ok - ha dichiarato Pedrosa - durante il weekend e sono contento che sia andata così. All'inizio non avevo la gomma ok, non era calda, ma poi ho girato addirittura meglio che in prova. Ringrazio tutti i dottori che mi hanno aiutato in questi mesi duri. Non pensavo di riuscire a fare un risultato del genere ma dopo la partenza ho provato a dare il massimo e solo nell'ultimo giro mi sono rilassato troppo e stavo rischiando di perdere. La prossima volta starò più attento. Mi piacerebbe fare una bella gara al Sachsenring, spero che non vada come lo scorso anno."

"Gli ultimi giri - parla Valentino Rossi - sono andato molto forte e Dani era lì. Solo che alla staccata era troppo distante e forzare sarebbe stato rischioso. All'inizio ero troppo in difficoltà, non abbiamo trovato un assetto perfetto, ma è stata una bella gara, dura, ma bella. Dani è stato un pazzo a rallentare così all'ultimo giro: io stavo cercando di non farmi superare ed io all'ultima curva ce la potevo fare. E' un secondo posto importante per la classifica perchè abbiamo guadagnato sia su Lorenzo che su Stoner. Questo è un campionato molto tirato, adesso siamo tornati ad essere in 4 in lotta per il Mondiale. Le prossime sono piste toste e l'importante è vedere che tempo fa. Però vanno tutti forte ed il risultato è molto incerto."

"Valentino, come Dani, era messi meglio fisicamente. Devo ringraziare molto la Clinica Mobile - dichiara Lorenzo - perchè senza di loro non sarei partito. Ho provato a passare Valentino ma ho sbagliato punto e questo mi ha fatto perdere troppo tempo. Peccato perchè se l'avessi passato sarei riuscito a vincere. Un podio è comunque fantastico ed è positivo il fatto che abbiamo perso solo 4 punti. Dobbiamo continuare così, iniziando col sistemarmi fisicamente."

MotoGP 2009, Laguna Seca, Gara - 06/07/2009
1 Dani PEDROSA Honda 44'01.580
2 Valentino ROSSI Yamaha 44'01.924
3 Jorge LORENZO Yamaha 44'03.506
4 Casey STONER Ducati 44'14.012
5 Nicky HAYDEN Ducati 44'23.243
6 Toni ELIAS Honda 44'23.621
7 Colin EDWARDS Yamaha 44'31.781
8 Chris VERMEULEN Suzuki 44'34.437
9 Randy DE PUNIET Honda 44'41.905
10 Marco MELANDRI Kawasaki 44'49.608
11 Alex DE ANGELIS Honda 44'50.390
12 Niccolo CANEPA Ducati 45'20.111

out
Andrea DOVIZIOSO Honda 8'23.703
Sete GIBERNAU Ducati 8'32.190
Loris CAPIROSSI Suzuki 4'19.395
Gabor TALMACSI Honda 4'22.278

Esclusi
James TOSELAND

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top