Attualità e Mercato

pubblicato il 1 luglio 2009

50 cc: in arrivo incentivi per 6 mln di euro

Ancma e Ministero dell'Ambiente vogliono sostenere i ciclomotori

50 cc: in arrivo incentivi per 6 mln di euro

Ad aprile gli incentivi stanziati per il settore delle due ruote erano stati pari a 8,75 milioni, utilizzati per l'85% dall'industria del ciclo, che ha piazzato sul mercato oltre 40 mila pezzi nel solo bimestre aprile-maggio.
Oltre alle biciclette la parte del leone l'hanno fatta gli scooter di cilindrata compresa tra 125 e 400 cc, cresciuti in un anno dell'8,4%. Merito in particolare del contributo di 500 Euro destinato a chi decideva di rottamare veicoli "euro 0" ed "euro 1" che ha portato nei concessionari parecchi clienti, in particolare interessati ai 125-200 cc.

Gli scooter hanno confermato di essere di gran lunga il veicolo preferito dagli italiani, coprendo circa il 70% delle immatricolazioni totali, pari a circa 550 mila pezzi su base annua. In calo invece le moto (-20,6%) nonostante l'aiuto di Stato ai modelli di media cilindrata.
Il nuovo contributo statale, che sarà pari a circa 10-12 milioni di Euro, sarà equamente distribuito tra ciclo e ciclomotore. I 50 cc infatti, durante la prima metà del 2009, hanno visto un calo delle vendite sostanzioso, pari al 24,5%. Il motivo è probabilmente ascrivibile alla grande convenienza di prezzo delle cilindrate superiori e alle modeste prestazioni offerte dai ciclomotori. Tuttavia l'offerta di nuovi modelli a 4 tempi e l'imminente stanziamento dei contributi statali dovrebbe contribuire a rivitalizzare il segmento.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato


Top