Sport

pubblicato il 21 giugno 2009

WSBK 2009, Misano, Gara 1: Spies presente

Il texano non sbaglia nulla e vince con autorità

WSBK 2009, Misano, Gara 1: Spies presente
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2009, Misano, Gara 1 - anteprima 1
  • WSBK 2009, Misano, Gara 1 - anteprima 2
  • WSBK 2009, Misano, Gara 1 - anteprima 3
  • WSBK 2009, Misano, Gara 1 - anteprima 4
  • WSBK 2009, Misano, Gara 1 - anteprima 5
  • WSBK 2009, Misano, Gara 1 - anteprima 6

Sembrava proprio sarebbe stata una gara da disputare sotto il diluvio e invece già in griglia di partenza si poteva intuire il progressivo cambio di condizioni. Con l’asfalto completamente bagnato partono però tutti con le gomme rain ed è Shane Byrne del Team Ducati Sterilgarda a prendere subito il largo, seguito a distanze via via maggiori, dalle altre due Ducati di Smrz e Fabrizio. Spies è quarto e, nella prima metà di gara, sembra non riuscire ad insidiare da vicino il romano della Ducati.

Byrne sul bagnato domina e acquisisce un vantaggio che arriva a superare i 15 secondi su Smrz e poi oltre 17 secondi su Checa, dopo la favolosa rimonta dello spagnolo. Intanto le nuvole cominciano a diradarsi e l’asfalto ad asciugarsi. Appare evidente che di lì a poco comincerà il balletto del cambio moto. Purtroppo la gara delle Honda Ten Kate di Rea e Checa viene rovinata dallo spegnimento del motore in pit lane che li costringe a ripartire molto attardati. Tra i big sono i giapponesi Nakano (Aprilia), Haga (Ducati) e Kagayama (Suzuki) i primi a prendere la moto con le gomme slick.

Nel confronto Fabrizio-Spies è l’americano a prendere l’iniziativa, evidentemente più rapido a realizzare che con le gomme rain si rischia ormai solo di andare in terra e farsi superare da chi ha già le coperture da asciutto. Il pilota della Ducati aspetta ancora un giro, che si rivela di troppo perché quando rientra (dopo un virtuosismo acrobatico per scendere dalla sua F09) la Yamaha di Spies è inesorabilmente davanti.

Comincia qui la cavalcata di ‘Texas Terror" che dal dodicesimo giro in poi svernicia senza pietà chiunque trovi sulla sua traiettoria, stampando tempi mediamente più veloci di due secondi rispetto agli inseguitori. Sarà così sino al trionfo sotto alla bandiera a scacchi che consacra l’idolo del pubblico (soprattutto femminile…) come uno dei più fenomenali debuttanti nella storia del Mondiale Superbike.

Sprazzo di luce per la Bmw che con uno scatenato Xaus si fa vedere addirittura in prima posizione fino a quando non si decide a rientrare per il cambio moto-gomme. Finisce invece subito la gara di Corser , caduto al primo giro.

Incolore la prima manche di Biaggi, partito dalla nona posizione in griglia e mai realmente in grado di lottare per le posizioni di testa. Meglio ha fatto Nakano che al quarto giro sul bagnato supera il compagno di squadra e, dopo il cambio moto, risale la classifica fino a raggiungere l’ottava posizione, poi persa per il nono posto finale.

Finisce così, sotto un cielo ancora coperto ma che non sembra promettere altra pioggia, Gara-1 di Misano, premiata da un’affluenza di ben 65.000 spettatori nonostante il meteo avverso di questa mattina.


WSBK 2009, Misano, GARA 1 - 21/06/2009
1 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 45'02.773 (135,093 kph)
2 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 7.931
3 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 11.836
4 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 11.886
5 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 31.670
6 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 33.241
7 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 35.772
8 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 41.931
9 56 Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4 Factory 51.507
10 14 Lagrive M. (FRA) Honda CBR1000RR 59.921
11 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 1'04.285
12 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 1'04.313
13 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'19.822
14 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'22.412
15 53 Polita A. (ITA) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'31.635
16 2 Hacking J. (USA) Kawasaki ZX 10R 1'39.830
17 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'42.964
18 10 Nieto F. (ESP) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'43.303
19 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R
20 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR
21 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF R1
22 36 Lavilla G. (ESP) Ducati 1098R
23 25 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R
NC 88 Resch R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9
RET 99 Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R
RET 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R
RET 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR
RET 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR
NP 121 Hopkins J. (USA) Honda CBR1000RR

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top