Sport

pubblicato il 9 giugno 2009

Preziosi: il cielo è rosso sopra al Mugello

Il papà della Desmosedici fuorigiri per la vittoria

Preziosi: il cielo è rosso sopra al Mugello
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGP 2009, Mugello, Team Ducati - anteprima 1
  • MotoGP 2009, Mugello, Team Ducati - anteprima 2
  • MotoGP 2009, Mugello, Team Ducati - anteprima 3
  • MotoGP 2009, Mugello, Team Ducati - anteprima 4
  • MotoGP 2009, Mugello, Team Ducati - anteprima 5
  • MotoGP 2009, Mugello, Team Ducati - anteprima 6

Nell'attesa di trovare una soluzione per far volare anche altri piloti oltre al solito Casey, il papà di una delle moto più controverse della storia parla dell'incredibile vittoria della sua Ducati Desmosedici in quello che da tutti era (ed è...) considerato il salotto privato di Rossi. Una vittoria importante per la Rossa, per il mondiale di Stoner, ma anche per lo stesso Filippo Preziosi...che vive sulle piste di tutto il mondo, GP dopo GP, l'emozione di veder correre la sua bambina.

"Il Mugello - dichiara Filippo Preziosi - è un circuito dove Rossi ha stabilito un record storico: nessun pilota nella storia del motociclismo ha mai vinto tante volte in una pista. Il regalo che Casey ha fatto in questa corsa a tutti noi ducatisti è qualcosa che resterà per sempre, come la prima vittoria della Ducati nel 2003 a Barcellona con Loris Capirossi e come il mondiale del 2007."

"E’ qualcosa che abbiamo conquistato tutti insieme - continua l'Ing. italiano - con l’affetto ed il supporto che tutti ci hanno sempre dato anche nei momenti difficili e che ci ha aiutato moltissimo. Forse è difficile immaginarlo, ma per noi sapere che tante persone ci seguono ci da una marcia in più in quella che molti considerano una sfida impossibile: in effetti non è razionalmente pensabile che una piccola casa motociclistica possa sfidare i colossi giapponesi nella loro riserva di caccia."

Preso atto che Casey Stoner e la GP9 in carbonio hanno le carte in regola per giocarsi il Mondiale 2009 sino alla fine, crediamo che la nuova sfida di Preziosi sarà quella di far tornare in vetta alle classifiche anche altri piloti oltre a Stoner. Non sarà facile, perchè i problemi sembrano essere più "strutturali" che altro...sempre che, nel frattempo, non si trovi un altro pilota in grado di guidare la D16 come Casey: auguri.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top