Sport

pubblicato il 5 giugno 2009

KTM si ritira dalla Dakar

Non solo in F1 i regolamenti cambiano dall'oggi al domani...

KTM si ritira dalla Dakar
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Dakar 2009 - anteprima 1
  • Dakar 2009 - anteprima 2
  • Dakar 2009 - anteprima 3
  • Dakar 2009 - anteprima 4
  • Dakar 2009 - anteprima 5
  • Dakar 2009 - anteprima 6

L'annuncio della francese ASO, società organizzatrice della Dakar sudamericana, ha causato un enorme cataclisma nell'universo dei rally raid targati KTM. Dall'anno prossimo, infatti, non saranno più ammesse al via della corsa le moto con cilindrata superiore ai 450 cc, limitando di fatto la partecipazione della moto che ha vinto le ultime 8 edizioni della corsa, la 690 Rally.

La decisione dell'organizzazione, che appare dettata dalla volontà di dare un ricambio ai vertici delle classifiche, non è stata ovviamente presa bene dai vertici della Casa austriaca, che hanno annunciato il ritiro definitivo ed immediato da ogni attività collegata alla storica Dakar: KTM continuerà, in ogni caso, l'impegno sportivo della 690 Rally in altre corse, a partire dal Campionato del Mondo Rally per arrivare ad altre manifestazioni di carattere internazionale.

"Ogni sport ha bisogno di cambiamenti di regolamento- ha dichiarato Heinz Kinigadner, KTM Motor Sport Advisor e leggenda del fuoristrada - e di adeguamenti ai nuovi sviluppi per mantenere alto l'interesse, ma ogni evoluzione ha bisogno dei propri tempi. Abbiamo già tutto il materiale pronto per per la 690 Rally, per il team interno ma anche per i clienti. Abbiamo contratti con piloti, meccanici, fornitori che ora devono essere annullati, con conseguenze economiche enormi. Siamo sconvolti dalla decisione dell'organizzatore per la mancanza di lealtà, soprattutto a causa degli enormi sforzi compiuti in seguito alla cancellazione della Dakar nel 2008...anche durante un periodo di estrema crisi economica. In seguito alla decisione di limitare la cilindrata a 450cc, senza dubbio un limite inadatto per l'uso in rally su lunga distanza, KTM non può più giustificare un impegno nella Dakar in il futuro."

"Il Rally Sport - ha dichiarato Winfried Kerschhaggl, Direttore KTM Motor Sport - serve a dimostrare l'efficienza della nostra monocilindrica da enduro. Non c'è dubbio sul fatto che rimarremo attivi nel rally sport! Detto questo, per la KTM, il rally in America del Sud è ormai storia. Passiamo al Campionato Mondiale Rally e, forse, nuovamente in Africa..."

Qualcosa ci dice che l'Africa Race 2010 sarà estremamente interessante...

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top