Sport

pubblicato il 1 giugno 2009

MotoGP 2009, Mugello: Capirossi è tornato

Torna nelle posizioni che contano il mitico numero 65

MotoGP 2009, Mugello: Capirossi è tornato
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGP 2009, Team Suzuki - anteprima 1
  • MotoGP 2009, Team Suzuki - anteprima 2
  • MotoGP 2009, Team Suzuki - anteprima 3
  • MotoGP 2009, Team Suzuki - anteprima 4
  • MotoGP 2009, Team Suzuki - anteprima 5
  • MotoGP 2009, Team Suzuki - anteprima 6

Per qualche istante ci ha fatto credere che avrebbe anche potuto farcela a vincere il GP d'Italia al Mugello...ed invece tutto si è risolto con una comunque onorevole quinta posizione. Loris Capirossi, alfiere della Suzuki, ha dato dimostrazione di essere ancora in grado di lottare con i migliori specialisti della classe MotoGP, mangiandosi il Mugello curva dopo curva...sino ad arrivare a guidare per alcuni giri - e meritatamente - la corsa.

Dopo un 2008 incolore ed un 2009 che poteva essere ma per svariate ragioni non è l'anno della riscossa Suzuki, dunque, l'italian-monegasco è tornato finalmente a far vedere di che pasta è fatto, offrendo il massimo per tutto l'arco di un weekend che l'ha portato a sfiorare un risultato che il Team Rizla Suzuki, infondo, meriterebbe.

"Il feeling con la moto in assetto da asciutto - ha dichiarato Capirossi al sito ufficiale della Dorna - è stato immediato e ho provato subito a riprendere Casey Stoner, in quel momento davanti a tutti. Una volta ripreso l'australiano è stato difficile rimanere con lui, e d'altra parte mantenere le distanze dagli inseguitori. Abbiamo bisogno di un grande aiuto da parte di Suzuki - aggiunge Loris - perché facciamo troppa fatica a stare con i più veloci, ed è questo che ci sta limitando. Ad ogni modo voglio ringraziare tutti e assicurare che ci riproveremo già dal prossimo gp!"

Anche il Team Manager Paul Denning si dichiara soddisfatto della prestazione in Loris, in odore di rinnovo del contratto per la prossima stagione: "Loris ha corso come un animale oggi e la scelta per il cambio moto è stata perfetta. Non è arrivato il podio, ma chiudere a 3 secondi dalla vittoria e ad un solo secondo dalla terza piazza non possono che farci pensare positivo per il proseguo della stagione."

Tutti gli sviluppi chiesti da Capirex, miglior staccatore secondo Brembo alla San Donato..., non arriveranno a breve ma già a Barcellona arriveranno alcune novità piccole novità di ciclistica ed un motore più potente.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top