Attualità e Mercato

pubblicato il 29 maggio 2009

Ponte del 2 giugno: è iniziato l'esodo

Da oggi a martedì previste code e traffico intenso in tutta Italia

Ponte del 2 giugno: è iniziato l'esodo

Saranno 5 giorni di traffico intenso quelli che da oggi fino a martedì accompagneranno le milioni di automobilisti in viaggio per il ponte della Festa della Repubblica. Il Gruppo Autostrade per l’Italia e l'Anas hanno già attivato i propri piani operativi per la sicurezza ed il comfort dei viaggiatori, che, come di consueto, si dirigeranno in massa verso le riviere, i laghi, le località di campagna e le città d’arte. I viaggi saranno agevolati da condizioni meteorologiche generalmente buone, ma già da queste ore si assiste alle prime partenze, che secondo le previsioni proseguiranno fino alla mattina di sabato, dalle ore 06.00 alle ore 14:00. I rientri si concentreranno, invece, martedì 2 giugno, che sarà la giornata con il traffico più intenso di tutto il Ponte festivo, in particolare tra le ore 17:00 e le 21:00.

La circolazione autostradale sarà agevolata dalla rimozione dei cantieri di lavoro e dal divieto di circolazione dei mezzi pesanti nelle giornate di sabato (ore 16:00-22:00), domenica (ore 08:00-22:00) e martedì (ore 07:00-24:00). Secondo Autostrade, i flussi saranno particolarmente intensi sui tratti autostradali: A1 Milano-Napoli in uscita dai grandi centri urbani e nei tratti tra Bologna e Firenze e tra Roma e Napoli; A3 Napoli-Salerno verso Salerno; A4 Milano-Brescia, in entrambe le direzioni; A8-A9 verso i laghi e la Svizzera; A14 Adriatica, tra Bologna e Cattolica e nel tratto marchigiano-abruzzese; autostrade liguri (A10 Genova-Savona, A12 Genova-Sestri Levante, A26 dei Trafori, A6 Torino-Savona); autostrade tirreniche A12 Roma-Civitavecchia, A11 Firenze-Pisa; autostrade abruzzesi A24 Roma-Teramo e A25 Roma-Pescara.

Possibile anche l’arrivo di turisti dalla Svizzera, Austria, Germania e Francia, per la festività della Pentecoste, con un aumento del traffico in ingresso in Italia sull’A9, sull’A23, al Traforo del Monte Bianco e sull’A10. Da segnalare c'è anche il Gran Premio di Motociclismo di Barberino del Mugello, per cui si stima che tra sabato e domenica il traffico aumenterà sull’A1 in uscita alla stazione di Barberino.

L'Anas avverte che ci sono delle limitazioni al traffico in Abruzzo, Basilicata, Lombardia e Sicilia. Alcune strade abbruzzesi sono ancora chiuse per via del sisma del 6 aprile scorso e delle continue scosse registrate nella zona, mentre è stato riaperto completamente il Viadotto Corfinio, in seguito alle verifiche tecniche post-terremoto del Comune. In Sicilia, rimane chiuso il viadotto Geremia 2", così come la statale 626, tra Butera e l’incrocio la ss115, dal km 45 al km 58, con deviazioni sulla strada provinciale 8. Chiusa la strada statale 92, in Basilicata, per una frana dal km 58 al km 70, per cui sono previste deviazioni in loco. Ci sono infine delle limitazioni al traffico sulla statale 9 in Lombardia per il crollo del ponte sul Po, tra Lodi e Piacenza.

Ricordiamo che un sistema di 1.066 pannelli a messaggio variabile fornisce in real time le notizie sulla viabilità, diramate anche attraverso i notiziari radiofonici (Isoradio 103.3 FM, RTL 102.5 ed Onda Verde RAI), il Centro Informazioni Autostrade (840-04 21 21), il numero verde del CCISS 1518 e le pag. 647-649 di Televideo. Per le informazioni via telefono si può chiamare ‘Pronto Anas’ - 841.148 - oppure il Centro Informativo Viabilità al numero 840 04 21 21.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato


Top