Novità

pubblicato il 27 maggio 2009

Ducati Hypermotard 848

Quattro valvole nei sogni di Oberdan

Ducati Hypermotard 848
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati Hypermotard 848 - anteprima 1
  • Ducati Hypermotard 848 - anteprima 2
  • Ducati Hypermotard 848 - anteprima 3
  • Ducati Hypermotard 848 - anteprima 4

C’è stato un tempo, nella prima metà degli anni Novanta, in cui i possessori del Ducati Monster sognavano di montare, all’interno del traliccio della naked disegnata da Miguel Galluzzi, il motore a 4 valvole raffreddato ad acqua della superbike 888. Il motivo? Rendere la naked più famosa del mondo terribilmente efficace anche in termini di prestazioni assolute. Quel sogno poi, grazie alla stessa Ducati, si è avverato nel 2001 con il primo Monster S4, dotato del motore Desmoquattro della fantastica 916.

Oggi un sogno del genere forse ce l’hanno anche tutti quei ducatisti che cavalcano la splendida Hypermotard. Certo, il "pompone" a 2 valvole negli anni è cresciuto di cilindrata e di potenza, fino a raggiungere gli odierni 1.078 cc e i 95 CV di potenza, ma di quel tocco di adrenalina in più che dà il bicilindrico desmo a 4 valvole forse qualcuno sente l’esigenza.

A soddisfare questo desiderio, seppure solo con una bellissima proposta grafica, ci ha pensato ancora una volta il geniale Oberdan Bezzi. Come? Unendo le sinuose e aggressive forme della Hypermotard 1100S al motore e ai relativi dettagli tecnici della Ducati 848, la "piccola" superbike di Borgo Panigale.

Provate a immaginarla... leggera, sotto i 190 kg in ordine di marcia, appena meno potente della sorella sportiva, diciamo 130 CV, con più coppia ai bassi e medi regimi ma comunque capace di superare i 10.000 giri... Un sogno? Forse, ma non è tanto difficile immaginare i progettisti Ducati inserire il "piccolo" Testastretta tra i tubi in acciaio della Hypermotard.

Del resto la stessa Casa di Borgo Panigale riserva appositamente una classe alla motardona bicilindrica all’interno del Desmo Challenge, il monomarca Ducati che si corre su alcune tra le più belle piste italiane. E allora perché non soddisfare anche i più incalliti "desmomaniaci" con una versione "R" da 848 cc della bella Hypermotard? Oberdan Bezzi ha dato lo spunto, noi siamo pienamente d’accordo. E voi?

Autore: Costantino Paolacci

Tag: Novità


Top