Novità

pubblicato il 22 maggio 2009

Ducati 989 R Desmofighter

La nuova proposta grafica di Oberdan Bezzi fa davvero sognare!

Ducati 989 R Desmofighter
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati 989 R Desmofighter - anteprima 1
  • Ducati 989 R Desmofighter - anteprima 2
  • Ducati 989 R Desmofighter - anteprima 3
  • Ducati 989 R Desmofighter - anteprima 4

Il dado della Rossa nell'universo delle naked ad elevatissime prestazioni è stato definitivamente tratto con l'avvento della Ducati Streetfighter. Motore 1098 rivisto e corretto nel basamento, ora più leggero grazie all'impiego della tecnologia Vacural, e ciclistica sostanzialmente identica a quella della sorella carenata, l'ultima delle Ducati non dovrebbe per il momento conoscere concorrenza interna.

La Ducati 989 R Desmofighter immaginata del bravissimo Oberdan Bezzi, dunque, è e dovrebbe rimanere solamente un fantasioso "viaggio" verso un concetto di hyper-naked ancor più estremo rispetto a quello proposto dalla Streetfighter, grazie all'adozione di una delle basi tecniche più incredibili mai proposte in serie dall'universo motociclistico moderno: la Desmosedici RR.

Sostituita la carena con un piccolo cupolino e messi da parte i semimanubri in favore di un più idoneo manubrio ad ala di gabbiano, la Desmofighter 989 R potrebbe essere un sogno da 50/55.000 euro, capace di erogare una potenza massima vicina ai 200 CV grazie al sofisticato motore da un litro, 4 cilindri Desmo a V di 90°, in tutto e per tutto simile a quello utilizzato da Ducati fino alla fine della stagione MotoGP 2006.

Rispetto alla versione carenata lo stilista italiano ha immaginato anche un nuovo codone, anch'esso pronto a nascondere lo scarico pur strizzando l'occhio alla Streetfighter, ed un avantreno meno aggressivo rispetto a quello della RR, con l'impianto frenante con dischi in acciaio da 330 morsi dalle stesse pinze Brembo monoblocco utilizzate dalle ammiraglie sportive della Rossa.

Sognare non costa nulla e Oberdan Bezzi è un maestro nel darcene spunto. Complimenti.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top