Sport

pubblicato il 8 maggio 2009

WSBK 2009, Monza, Q1: svetta Fabrizio

Secondo Sykes e terzo Haga. Spies atteso al varco domani

WSBK 2009, Monza, Q1: svetta Fabrizio
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2009, Monza - anteprima 1
  • WSBK 2009, Monza - anteprima 2
  • WSBK 2009, Monza - anteprima 3
  • WSBK 2009, Monza - anteprima 4
  • WSBK 2009, Monza - anteprima 5
  • WSBK 2009, Monza - anteprima 6

Di venerdì, solitamente, le Ducati giocano un po' a nascondersi e quindi i casi sono due. O Fabrizio ed Haga ne hanno "tanta" oppure nei test di Monza del 9 e del 10 aprile avevano già fatto vedere di cosa erano capaci su questa pista...e poco valeva nascondersi.

DUCATI AVANTI
In effetti, i 45.5 ed i 45.6 fatti segnare dai ducatisti un mese fa e quasi del tutto replicati oggi, lasciano presagire che il duo della Rossa si sia già spinto avanti con il lavoro di messa a punto, lasciando davvero poco spazio all'immaginazione per la Superpole di domani: l'obiettivo è comunque quello di abbattere il muro di 1'44.931 fatto segnare da Bayliss lo scorso anno e con l'adrenalina della Superpole e la bontà delle Pirelli da qualifica (colorate...) tutto è possibile.

TRA I DUE LITIGANTI, GODE ANCHE SYKES
Tra Fabrizio, primo, ed Haga, terzo, si inserisce a sorpresa la R1 2009 di Sykes: il britannico ha girato in 45.7, ottimo tempo, ma ancora lontano dal limite della R1 2009, che Spies ha fissato provvisoriamente in 45.3 nei test di aprile. Per l'americano di Casa Yamaha oggi solamente un settimo tempo, ma tutti conosciamo le sue capacità nel giro secco e ci aspettiamo una Superpole da urlo, con tempi anche per lui sotto al muro del 45.

Difficile, in ogni caso, che Spies possa contendere su questa pista la leadership a Ducati: l'aerodinamica della 1098 R, caratterizzata da una sezione frontale molto stretta, permette ad Haga e Fabrizio di volare sul dritto, godendo di tutti i vantaggi del V2 da 1.2 litri all'uscita delle curve.

BENE APRILIA E HONDA
Discorso analogo, almeno per dimensioni e volumi, potrebbe essere fatto anche per l'Aprilia, che dopo una sessione di prove libere così così ha permesso a Biaggi di risalire in ottava posizione, a soli tre decimi dal duo Sykes-Haga.
Bene anche Honda, con Rea quarto sotto al '46, ma anche Suzuki sembra aver trovato la giusta messa a punto per dare sfogo alla cavalleria del suo quattro in linea: per Neukirchner una quinta posizione che potrebbe essere il preludio di un'ottima gara domenica.

BMW: ELETTRONICA IN RITARDO
Subito dopo Biaggi, nona, la Honda di Checa mentre al decimo posto un'altra Ducati, quella di Byrne. All'undicesimo ed al dodicesimo posto due Honda, quelle di Kiyonari e Haslam, quest'ultimo atteso per l'ennesima volta nelle prime posizioni, mentre sembrano essere come al solito un po' attardate le BMW di Xaus e Corser, 14esima e 15esima di giornata. Per la BMW ancora un po' di ritardo nella messa a punto dell'elettronica di gestione del TC, vero punto debole della S 1000 RR allo stato attuale.

BRAVO SCASSA
Ottima, in considerazione al mezzo disponibile, la qualifica di Scassa: l'italiano ha portato la sua Kawasaki "privatissima" ad un'ottima 16esima posizione, che potrebbe addirittura migliorare domani con le ultime modifiche sull'assetto.

COSI' IN TV
Sabato: diretta La7 ore 15, Superpole. Domenica: diretta La7 ore 12, gara 1, ore 15.30 gara 2.

WSBK 2009, MONZA, Q1 08/05/2009
1 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'45.447
2 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 1'45.758
3 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'45.790
4 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'45.919
5 76 Neukirchner M. (GER) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'45.962
6 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'45.985
7 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 1'46.013
8 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'46.054
9 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 1'46.140
10 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'46.164
11 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 1'46.171
12 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 1'46.208
13 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'46.363
14 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'46.545
15 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'46.565
16 99 Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'46.566
17 31 Muggeridge K. (AUS) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'46.690
18 55 Laconi R. (FRA) Ducati 1098R 1'47.078
19 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'47.220
20 100 Tamada M. (JPN) Kawasaki ZX 10R 1'47.317
21 33 Hill T. (GBR) Honda CBR1000RR 1'47.362
22 98 Zemke J. (USA) Honda CBR1000RR 1'47.751
23 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'47.955
24 25 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1'47.963
25 56 Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4 Factory 1'48.284
26 24 Roberts B. (AUS) Ducati 1098R 1'48.667
27 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF R1 1'48.920
28 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1'48.981
29 88 Resch R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'49.119

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top