Test

pubblicato il 7 maggio 2009

Vespa GTS 125 Super - TEST

Sportiva nel segno della tradizione. Per sedicenni e non solo

Vespa GTS 125 Super - TEST
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Vespa GTS 125 Super  - anteprima 1
  • Vespa GTS 125 Super  - anteprima 2
  • Vespa GTS 125 Super  - anteprima 3
  • Vespa GTS 125 Super  - anteprima 4
  • Vespa GTS 125 Super  - anteprima 5
  • Vespa GTS 125 Super  - anteprima 6

Milano - C'è una nuova Vespa: si chiama GTS Super, proprio come la sorellona 300, ma ha un cuore di soli 125 cc.
Dedicata ai sedicenni ed a tutti colori i quali vogliono qualcosa in più di un cinquanta ma non sono in possesso della patente A, il nuovo modello del brand Piaggio gioca inevitabilmente sui valori che l'hanno portata oggi, a più di 60 anni dal lancio, ad essere una vera e propria icona di stile oltre che di mobilità urbana: linea inconfondibile, sospensione anteriore a bielletta oscillante, scocca in acciaio.

TUTTA NUOVA, SEMPRE VESPA
Rispetto ai primi modelli, però, molte cose sono cambiate: non occorre più ruotare la manopola di sinistra per cambiare le marce, non si frena più con il piede destro ed il sound è decisamente meno caratteristico rispetto allo scoppiettante ronzio del 2T. Sembra ieri, ma l'ultima delle vespe così fatte è uscita di produzione da poco più di un anno - la PX 200 -...unica in un panorama di modelli che dal 1996, anno in cui apparve la prima "automatica", cerca di tenere il passo dei tempi. Riuscendoci.

NEL SEGNO DELLA TRADIZIONE
Sì perchè per quanto sia tecnicamente cambiata, sportivamente truccata nel suo nuovo allestimento, la Vespa GTS 125 Super è e sembra una Vespa da dovunque la si guardi, a qualsiasi distanza ed in qualunque colorazione. Un obiettivo che gli stilisti Piaggio sono riusciti a raggiungere pur senza risparmiare dettagli inediti, come i cerchi in lega bicolore, la mascherina anteriore sportiva o il faro, tondo, accigliato di nero.

125 AD INIEZIONE
Ai comandi del polso destro risponde un monocilindrico 125 4T, 4 valvole, raffreddato a liquido, dotato di un inedito sistema di iniezione elettronica, capace di 14.9 CV a 9.750 giri. Si tratta di un propulsore su cui i tecnici Piaggio hanno lavorato molto anche per quanto riguarda le componenti accessorie: il nuovo sistema di raffreddamento E.C.S. (Electric Cooling Sistem), ad esempio, assicura un minor assorbimento d'energia a tutto vantaggio dell'efficienza del propulsore in termini prestazionali oltre che di consumo di carburante. Drasticamente aumentati anche gli intervalli di manutenzione: dai precedenti 6.000 km previsti come intervallo tra un tagliando e l'altro si è passati oggi a 10.000 km.

Ruote da 12" gommate 120/70 e 130/70, scocca portante in acciaio, doppio ammortizzatore idraulico posteriore ed impianto frenante a doppio disco da 220 mm, la nuova Vespa da un ottavo di litro dimostra sin dai primi metri la sua anima cittadina.

ON THE ROAD
Privo di incertezze sin dall'avvio, che avviene per mezzo di un semplice clic sull'apposito pulsante (in alternativa la classica leva), il nuovo motore 125 è perfettamente calato nell'habitat urbano.

Merito certamente del sistema di trasmissione, tarato per ottenere buoni spunti nelle partenze da fermo, ma anche del propulsore, che prende giri velocemente e senza farsi mancare nulla in termini di coppia motrice: un elemento,

quest'ultimo, che permette al cambio a variazione continua di "spostarsi" velocemente verso le rapportature più lunge, facendo "fare strada" ed assicurando il raggiungimento di velocità "interessanti" nell'arco di pochi metri ed il contenimento delle emissioni sonore, comunque contenute anche alla massima velocità.

Vibra pochissimo, promette consumi estremamente contenuti, prestazionalmente ai vertici della categoria, il motore della Vespa GTS 125 Super è davvero ben intonato al livello qualitativo che si percepisce toccando la Vespa con mano: le superfici plastiche sono davvero limitate, i comandi si presentano semplici e ben fatti, la strumentazione estremamente leggibile.

Un insieme che ci ha dato l'idea di essere solido anche sul pavè cittadino, sulle rotaie del tram, ma anche nei cambi d'asfalto, laddove l'ottimo funzionamento della sospensione anteriore, di origini antiche ma tutt'oggi ancora tra le migliori soluzioni in circolazione, si combina all'ottimo lavoro della sospensione posteriore.

Buono anche l'impianto frenante: i due dischi assicurano un potenziale frenante del tutto allineato alle esigenze, senza esagerare in aggressività a tutto vantaggio della modulabilità.

Scudo affilato e totale assenza di cupolino rendono la Vespa più motociclistica di altri scooter in termini di protezione aerodinamica: tra gli accessori sono disponibili comunque il cupolino, la copertina e molto altro.

QUANTO COSTA
Montebianco, Nero lucido, Rosso Dragon o Giallo Lime, la nuova Vespa GTS 125 Super costa 4.500 euro franco concessionario.

Autore: E.P.

Tag: Test


Listino Vespa GTS Super 125 i.e. - model year 2012

GTS Super 125 i.e.
Cilindrata
124.00 cm³
Potenza
11.00 kW / 15.00 CV
Coppia
1.20 kgm / 12.00 Nm
Peso
n.d.
Altezza sella
790 mm
Prezzo
4.730,00 €
Vai al Listino »
Top