Sport

pubblicato il 28 aprile 2009

IDM 2009: KTM RC8 R subito a podio

Ottima prestazione al debutto in SBK per la "erre"

IDM 2009: KTM RC8 R subito a podio
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM RC8 R SBK - IDM 2009 - anteprima 1
  • KTM RC8 R SBK - IDM 2009 - anteprima 2
  • KTM RC8 R SBK - IDM 2009 - anteprima 3
  • KTM RC8 R SBK - IDM 2009 - anteprima 4
  • KTM RC8 R SBK - IDM 2009 - anteprima 5
  • KTM RC8 R SBK - IDM 2009 - anteprima 6

Ottimo l'avvio di stagione della KTM RC8 R nel campionato Superbike Tedesco. Dopo le prove di sabato sul circuito di Lausitzring, dove i piloti ufficiali Stefan Nebel e Didier Van Keymeulen hanno ottenuto il primo e secondo miglior tempo assoluto, domenica il "KTM Superbike Team Germany" ha ottenuto un ottimo piazzamento a podio.

Dopo il ritiro in gara 1 infatti, il belga Van Keymeulen è riuscito a chiudere in terza posizione gara 2, mentre il compagno di squadra Stefan Nebel ha concluso quarto entrambe le manche lottando alla pari con i migliori specialisti della Superbike tedesca.

GARA 1
Semaforo verde alle 11.30: al via il campionato IDM Superbike 2009. Inizia un nuovo capitolo nella lunga storia delle competizioni di KTM. I piloti orange partono dalla prima e seconda posizione in griglia. Nebel scatta molto bene e fino a due giri al termine si gioca la vittoria restando nel gruppetto di testa e mantenendo la seconda posizione. A fine corsa, dopo una gara incredibilmente combattuta, il tedesco si classificherà quarto assoluto mancando il podio per solo 0.166 secondi. Poca fortuna invece per Van Keymeulen, costretto al ritiro per un problema tecnico.

GARA 2
Il venticinquenne pilota belga Didier Van Keymeulen, sfortunato in gara 1, ha combattuto fino a metà gara con l’ex campione Joerg Teuchert, (Yamaha) il quale ha preso poi la testa della corsa superando Bauer (Honda). Van Keymeulen ha sempre tenuto sotto pressione Martin Bauer che si trovava in seconda posizione, ma non ha avuto l’occasione giusta per superarlo.

AVANTI COSI'
Il primo weekend di gare, al quale è comunque mancato l'astro Michael Schumacher - problemi fisici legati alla caduta di febbraio -, è dunque per KTM un grande motivo d'orgoglio ed una giusta ricompensa per lo sforzo che, pur essendo un campionato nazionale, richiede l'IDM: giusto per fare qualche nome, tralasciando l'otto volte campione del mondo, il Team BMW schiera due S 1000 RR ufficiali...

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top