Test

pubblicato il 27 aprile 2009

Harley Davidson 883 Iron - TEST

Dark look per la piccola di Milwaukee

Harley Davidson 883 Iron - TEST
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Harley Davidson 883 Iron – TEST - anteprima 1
  • Harley Davidson 883 Iron – TEST - anteprima 2
  • Harley Davidson 883 Iron – TEST - anteprima 3
  • Harley Davidson 883 Iron – TEST - anteprima 4
  • Harley Davidson 883 Iron – TEST - anteprima 5
  • Harley Davidson 883 Iron – TEST - anteprima 6

Con Harley Davidson 883 Iron, la casa di Milwaukee aggiunge un altro tassello alla prestigiosa famiglia delle Dark Custom. Un nuovo componente che va a rafforzare un vero e proprio Clan fatto di "nera esclusività" e lo fa con una proposta decisamente interessante ed allettante. Chi pensa ad Harley Davidson, immagina moto dal sapore antico, dalla radicata tradizione e storica devozione al vecchio concetto castom, ma anche e soprattutto a moto che fanno piangere e non poco il conto in banca. Vero? Per certi versi forse sì, ma Harley Davidson 883 Iron è la conferma che un sogno non sempre costa un occhio della testa: presentandosi in concessionaria a 8.500 euro, avrete in cambio le chiavi della Iron con tanto di pieno di benzina e 12 mesi iscrizione ad H.O.G….

STUPENDAMENTE HARLEY
"Derivante" dalla Harley Davidson Sportster 883, la nuova Iron si presenta con un look, se possibile, ancor più ricercato…ma senza rinunciare ad alcuna delle tradizionali soluzioni tecniche e tecnologiche che hanno reso unica Harley nell'affollato mondo delle due ruote. La tecnica, infatti, non risulta diversa o innovativa rispetto alle "solite" 883, confermando in toto il mitico spirito "stupendamente Harley", mentre il look appare effettivamente inedito oltre che estremamente piacevole. Il telaio nero avvolge infatti un motore interamente verniciato a polvere nera, sovrastato dal tipico serbatoio a "goccia" che invita ad un'esclusiva sella monoposto - posta a soli 643 mm – poggiata su un corto parafango, rigorosamente nero, con luci di stop e posizione integrate negli indicatori di direzione. Questa soluzione da libero sfogo al pneumatico posteriore da 150 mm, montato su un cerchio nero in lega d'alluminio da 16" a 13 razze. Il nero fa da padrone anche sui foderi forcella, sui supporti parafanghi, coperchio del filtro d'aria, serbatoio dell'olio, manubrio in stile "Drag bar" oltre che sui comandi e pedane. D'altronde, quando si definisce una moto "total black", è il minimo attendersi che tutto sia nero!

TWIN EVOLUTION
Il look aggressivo e sportivo di Harley Davidson 883 Iron, non poteva che sfruttare l'ultima versione del "piccolo" V2 da 883 cc. raffreddato ad aria. Montato su supporti elastici per garantire un maggior confort oltre che una guida più fluida, il bicilindrico americano sfrutta il sistema di iniezione elettronica sequenziale ESPFI - Electronic Sequential Port Fuel Injection -, in grado di rendere fluida e regolare l’erogazione dei 70 Nm di coppia massima (a 3.750 giri/min) anche nella guida cittadina. A garantire il caratteristico sound marchiato Harley, ci pensano ovviamente una coppia di scarichi "Shorty" che, oltre ad essere una delle pochissime parti cromate della moto, offrono quel borbottio tanto caro agli appassionati del twin americano.
La ciclistica ovviamente si presenta semplice ma come sempre efficace per la tipologia di moto. La forcella anteriore, rigorosamente nera ed impreziosita da foderi neri con soffietti "old style", ospita un cerchio in lega dall'alluminio a 13 razze da 19" frenato nella sua foga rotativa da un singolo disco stretto da una pinza a due pistoncini. La sella, posta a soli 643 mm da terra, offre un baricentro estremamente basso e concentrato nella parte centrale della moto, facendo così completamente ignorare gli oltre 250 kg di questa Harley Davidson 883 Iron.

STREET STYLE
Semplice ed essenziale nelle linee, Harley Davidson 883 Iron, rappresenta al meglio lo stile street in grado di "instillare il seme della ribellione in tutti quei motociclisti ai quali non è mai importato vivere al limite" come spiega Mark-Hans Richer, Chief Marketing Officer di Harley-Davidson. Tutto infatti diventa estetica e complemento di stile. Ogni volta ci si stupisce guardando una Harley Davidson perchè le parti su cui "giocare" sono sempre poche visto lo stile nudo e crudo. Ogni piccolo elemento diventa quindi una tavolozza bianca – o nera in questo caso - su cui dare libero sfogo ad un design unico ed esclusivo, ma mai eccessivo o volgare. Ecco quindi che il corto parafango nero posteriore, diventa habitat naturale di un gruppo ottico affascinante ed esclusivo che vede tutte le luci integrate negli indicatori di direzione, regalando così una linea posteriore assolutamente unica.
All'anteriore dimora invece un manubrio in stile "Drag Bar" rigorosamente nero che avvolge un tachimetro essenziale ma che raccoglie al suo interno tutte le informazioni indispensabili amalgamando il tutto con una linea pulita ed armonica.

IN SELLA
Perfetto ed esclusivo "complemento d'arredo", Harley Davidson 883 Iron è prima di tutto una moto e dopo averla osservata a lungo, non resta che metterla su strada. All'accensione si viene avvolti da quel turbinio d'emozioni create dal tipico vibrare e borbottare del twin americano, vero e proprio marchio di fabbrica Harley. La posizione in sella è ovviamente perfetta. Molto bassa e con i piedi ben piantati al suolo qualunque sia l'altezza del centauro, regala sorrisi anche al pubblico femminile sempre più attratto dal mondo delle due ruote. Gli oltre 250 kg risultano solo una serie di numeri scritti in una scheda tecnica, risultando assolutamente inesistenti nello stretto. Le pedane poste ad una distanza intermedia, sono una vera e propria "manna" in fase di guida, ma risultano un po' troppo ingombranti in fase di manovra da fermo. Urtarle spostando la moto o estraendo il cavalletto, diventa quasi una costante…anche se è evidente che basta qualche accortezza ed un po’ d’abitudine per evitarsi "piacevoli" colpi alla tibia.

Una volta in marcia la prima cosa che colpisce è sicuramente la rotondità dell'erogazione oltre che la frizione a ridotto sforzo di azionamento. Il motore sale sempre morbido e lineare senza mai strappi. I 70 Nm di coppia si sentono, ma vengono erogati sempre con una progressione costante. Il cambio a 5 marce può essere sfruttato quasi come una trasmissione automatica. Mai sotto sforzo, il motore gira tranquillo anche ai bassi regimi in marcia alta e qualunque percorso può essere affrontato in 3a o 4a senza mai sentir soffrire il twin americano. Il comportamento dinamico non tradisce le aspettative grazie ad un buon feeling di guida.

VERA HD
L'inclinazione del canotto di sterzo di 29,6°, offre un anteriore dal comportamento tutto sommato neutro in fase di curva, ottimamente supportato dal manubrio che, oltre a non affaticare minimamente le braccia, consente un preciso controllo della traiettoria oltre che una buona sensibilità di tutto ciò che succede "lì davanti". Come Harley ha sempre abituato, la frenata non è certo caratterizzata dal potente mordente presentandosi morbida e mansueta, ma perfettamente in linea con il carattere della moto e soprattutto ben equilibrata con lo stile di guida. Il risultato non è una moto, ma una vera Harley Davidson.

Impossibile descriverla perchè è un mondo totalmente a sé. Tutti quelli che per le due ruote che invadono il mercato sono dettagli o caratteristiche indispensabili per valutarne l'effettiva validità, qui diventano semplici argomenti di discussione. In sella ad un' Harley Davidson, l'unica cosa di cui si può parlare è di pura emozione e condivisione di una tradizione e questa 883 Iron porta con sé più di 50 anni di storia e questo non è un dettaglio trascurabile...anzi.

DI TUTTO E DI PIU’
Per poter parcheggiare in garage una Harley Davidson 883 Iron , disponibile nelle due colorazioni Black Denim e Brilliant Silver Denim, bisognerà staccare un assegno da 8.500 euro.

A rendere tutto ancora più interessante ci pensano però tre pacchetti custom direttamente studiati per la piccola "dark lady" di Milwaukee. Renegade, Outlow e Wild sono infatti i custom kit messi a disposizione in fase d'acquisto. Disponibili rispettivamente a 1.030 euro, 600 euro e 280 euro, comprendono una serie di accessori decisamente interessanti. "Renegade", decisamente il più completo, mette a disposizione il giubbino in pelle Reflective Skull, un casco Aviator, guanti Torque Full Finger Gel, pedane passeggero, mantenitore di carica, bike wash kit, Harley care e la sella bipsto badlander. Il pacchetto "Outlow" invece, non comprende il giubbino ed i guanti mentre "Wild" offre il sellino passeggero con pedane, il mantenitore di carica Global ed il Harley care.

Autore: Matteo Sanavio

Tag: Test


Listino Harley-Davidson Sportster XL 883N Iron - model year 2012

Sportster XL 883N Iron
Cilindrata
883.00 cm³
Potenza
n.d. / n.d.
Coppia
7.00 kgm / 70.00 Nm
Peso
251.00 kg
Altezza sella
693 mm
Prezzo
8.600,00 €
Vai al Listino »
Top