Sport

pubblicato il 26 aprile 2009

MotoGP 2009, Motegi, gara: vince Lorenzo

Lo spagnolo precede Rossi ed uno scatenato Pedrosa

MotoGP 2009, Motegi, gara: vince Lorenzo
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGp 2009: Motegi - anteprima 1
  • MotoGp 2009: Motegi - anteprima 2
  • MotoGp 2009: Motegi - anteprima 3
  • MotoGp 2009: Motegi - anteprima 4
  • MotoGp 2009: Motegi - anteprima 5
  • MotoGp 2009: Motegi - anteprima 6

Contrariamente ad ogni normale attesa il GP di Motegi ha riservato qualche interessante sorpresa. Lapiù eclatante riguarda certamente la vittoria di Lorenzo, tornato sul gradino più alto del podio dopo un'assenza che ormai iniziava a pesare. Il giovane talento spagnolo è riuscito nell'impresa di mettersi dietro Rossi con una gara praticamente perfetta, in cui il suo ritmo è stato leggermente superiore rispetto a quello del compagno di squadra.

Rossi, dal canto suo, nelle interviste di ieri aveva fatto capire di non essere ok con l'assetto della sua M1: "sarà come correre di venerdì pomeriggio" ha dichiarato, lasciando intendere che con due sessioni da 45 minuti in situazioni limite come queste può vincere chi azzecca l'assetto al primo colpo o ha la fortuna di adattarsi ad un setup così così prima degli altri.

Il secondo posto del tavulliano gli permette di allungare in classifica rispetto a Stoner, un po' appannato su di una pista che non ha messo certamente in risalto le qualità della sua Desmosedici: anche per lui evidenti problemi di assetto, in particolar modo con la gomma posteriore "fredda" fino a metà gara.

Terzo, ben ritrovato, Pedrosa: su di una pista amica è riuscito a sfruttare al meglio la sua Honda, in forma anche con il compagno Dovizioso, saltato solo sulle battute finali dal "cangurino" Ducati.

Meravigliosa la gara di Melandri: la sua Kawasaki non dev'essere poi così male ed è riuscito a capitalizzare al meglio la giornata un po' storta degli altri piloti. Per lui un sesto posto che vale come un primo, davanti ad un Capirossi meno minaccioso del previsto ed il ducatista Kallio.

Gara incolore per Toseland, Vermuelen - anche se con qualche sprazzo di luce all'inizio - Edwards, da incubo per Gibernau e Canepa: il giovane italiano appare ancora un po' acerbo per gestire al meglio una moto così complicata su piste sconosciute. C'è da capirlo.

MotoGP 2009, Motegi, Gara - 26/04/2009
1 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha 43'47"238
2 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha 43'48"542 1"304
3 3 Dani PEDROSA SPA Honda 43'51"001 3"763
4 27 Casey STONER AUS Ducati 43'52"929 5"691
5 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Honda 43'56"445 9"207
6 33 Marco MELANDRI ITA Kawasaki 44'17.793 30"555
7 65 Loris CAPIROSSI ITA Suzuki 44'19"994 32"756
8 36 Mika KALLIO FIN Ducati 44'26"654 39"416
9 52 James TOSELAND GBR Yamaha 44'30"344 43"106
10 7 Chris VERMEULEN AUS Suzuki 44'30"483 43"245
11 14 Randy DE PUNIET FRA Honda 44'32"072 44"834
12 5 Colin EDWARDS USA Yamaha 44'33"778 46"540
13 15 Alex DE ANGELIS RSM Honda 44'40"763 53"525
14 88 Niccolò CANEPA ITA Ducati 45'09"042 1'21.804
15 24 Toni ELIAS SPA Honda 44'25"681 1 Lap

RITIRATI
59 Sete GIBERNAU SPA Ducati 41'40.115 7 Lap
69 Nicky HAYDEN USA Ducati ritirato
72 Yuki TAKAHASHI JPN Honda ritirato

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top