Sport

pubblicato il 17 marzo 2009

WSS 2009, Qatar: podio sfiorato per la Daytona 675

Passo da podio ma un errore relega McCoy al settimo posto...

WSS 2009, Qatar: podio sfiorato per la Daytona 675

Soddisfazione in casa ParkinGO Triumph BE1 Racing per l'esito del secondo round del WSS in Qatar, che ha visto un arrembante Garry Mc Coy terminare la corsa al settimo posto, dopo essersi prodotto in una spettacolare rimonta. Il funambolico pilota australiano è rimasto coinvolto nella serie di contatti avvenuti in seguito alla partenza, quando il gruppo compatto è giunto alla prima curva.
E' così transitato al termine del primo passaggio in ventesima piazza...per poi recuperare, in sella alla sua Triumph Daytona 675, posizione su posizione grazie ad una serie mozzafiato di sorpassi. Senza la significativa penalizzazione dovuta ai fatti del primo giro, McCoy avrebbbe potuto ottenere il primo podio di Triumph nel mondiale Supersport.

Finito fuori pista in seguito alla bagarre di inizio gara anche Nannelli che transitava al termine del primo passaggio in ultima piazza. Anche per lui era rimonta, ma a due giri dalla fine era un nuovo contatto in staccata a metterlo fuori gioco per la zona punti, terminava così la corsa diciannovesimo.

"Sono molto soddisfatto - parla McCoy - della mia gara, ma non del risultato. Ho terminato la corsa a soli nove secondi dal vincitore, sò quindi che avrei potuto lottare per il podio se non fossi rimasto coinvolto nei contatti della prima curva. Stiamo comunque crescendo molto rapidamente, sono convinto che presto riusciremo ad assemblare tutti i pezzi del puzzle e a comporre una gara da protagonisti assoluti. Dopo oggi sappiamo che regalare un podio a Triumph è impresa possibile".

"Che disdetta! Sapevo di poter condurre una buona gara - afferma Nannelli - purtroppo la partenza ha rovinato tutto. Sono finito fuori pedendo un sacco di tempo. Ho cercato di recuperare, volevo far bene e sapevo di poter riuscire. Ho recuperato parecchie posizioni, ma nel tentaivo di risalire rapidamente mi sono toccato con un avversario e sono finito ancora fuori. Un vero peccato perchè avrei potuto chiudere ancora una volta nei dieci. Spero di potermi rifare a Valencia".
GIULIANO ROVELLI - TEAM MANAGER: "Dopo una gara così non posso che essere soddisfatto. Il risultato finale di Garry è senz'altro buono, ma la mia soddisfazione deriva soprattutto dalla prestazione di cui il pilota è stato autore. E' la conferma che il livello raggiunto è ormai prossimo a quello degli altri top team. Sino ad ora la fortuna non è stata dalla nostra parte, speriamo di riscuotere credito a partire dal prossimo round, quando si correrà a Valencia. Voglio inoltre complimentarmi con i ragazzi del team per l'ottimo lavoro svolto, che ha consentito a Garry di poter realizzare una rimonta così spettacolare".

Classifica gara
1 50 Laverty E. (IRL) Honda CBR600RR 37'06.285
2 1 Pitt A. (AUS) Honda CBR600RR 0.063
3 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R6 0.625
4 54 Sofuoglu K. (TUR) Honda CBR600RR 0.711
5 127 Harms R. (DEN) Honda CBR600RR 5.200
6 14 Lagrive M. (FRA) Honda CBR600RR 5.233
7 24 McCoy G. (AUS) Triumph Daytona 675 9.538
8 55 Roccoli M. (ITA) Honda CBR600RR 9.551
9 13 West A. (AUS) Honda CBR600RR 9.616
10 77 Veneman B. (NED) Suzuki GSX-R600 12.159
11 51 Pirro M. (ITA) Yamaha YZF R6 15.044
12 117 Praia M. (POR) Honda CBR600RR 17.611
13 26 Lascorz J. (ESP) Kawasaki ZX-6R 17.701
14 105 Vizziello G. (ITA) Honda CBR600RR 19.897
15 8 Aitchison M. (AUS) Honda CBR600RR 35.382
16 9 Dell'Omo D. (ITA) Honda CBR600RR 35.701
17 28 Vos A. (NED) Honda CBR600RR 36.239
18 83 Holland R. (AUS) Honda CBR600RR 36.406
19 69 Nannelli G. (ITA) Triumph Daytona 675 40.548
20 5 Pradita T. (INA) Yamaha YZF R6 58.948

Classifica campionato
1 A. Pitt AUS 40
2 K. Sofuoglu TUR 38
3 E. Laverty IRL 36
4 C. Crutchlow GBR 29
5 A. West AUS 23
6 M. Lagrive FRA 15
7 M. Roccoli ITA 15
8 R. Harms DEN 12
9 M. Aitchison AUS 11
10 G. McCoy AUS 11
11 J. Lascorz ESP 11
12 F. Foret FRA 9
13 B. Veneman NED 9
14 M. Pirro ITA 9
15 G. Nannelli ITA 6

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top