Curiosità

pubblicato il 7 marzo 2009

OmniMoto.it test-day: a Le Luc con A.S. MotoCorse

Apoteosi dello stare bene assieme, anche in pista...

OmniMoto.it test-day: a Le Luc con A.S. MotoCorse
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • A.S. MOTOCORSE - TRACK DAYS - anteprima 1
  • A.S. MOTOCORSE - TRACK DAYS - anteprima 2
  • A.S. MOTOCORSE - TRACK DAYS - anteprima 3
  • A.S. MOTOCORSE - TRACK DAYS - anteprima 4
  • A.S. MOTOCORSE - TRACK DAYS - anteprima 5
  • A.S. MOTOCORSE - TRACK DAYS - anteprima 6

Chi frequenta spesso le pista ormai sa cosa aspettarsi da una giornata di prove libere. L’ambiente si è un po’ "infighettato", sclerotizzato se preferite, anche ai livelli più bassi, come è successo con le corse. E’ sempre piacevole, quindi, ricevere sorprese in positivo quando ci si rende conto che non deve necessariamente essere così.

OMNIMOTO TEST DAY: SPLENDIDA LE LUC
La scorsa settimana siamo stati ospiti presso il circuito di Le Luc, in Costa Azzurra, dell’A.S. Motocorse di Genova, per svolgerei nostri test in pista. Le Luc è un circuito piccolo ma non banale – tanto per far riflettere chi crede, qui da noi, che i tracciati piccoli debbano essere per forza pieni di tornanti – ma soprattutto una gran bella atmosfera per tutta la giornata. E non parliamo solo delle condizioni meteo, tradizionalmente favorevoli nel sud della Francia tanto da ospitare spesso e volentieri presentazioni ufficiali o test comparativi di diverse riviste.

GENTLEMAN DRIVER, PILOTI E AMATORI
In pista, nelle giornate organizzate da Andrea e Walter, può capitare di trovare un po’ di tutto: dal "gentleman rider" veloce e sicuro al buon domenicale, da gente che muoveva i primi passi in circuito fino ad un imprevisto Arnaud Vincent (si, lui, l’ex campione del mondo della 125…) venuto ad allenarsi con la sua Yamaha R1 Superbike. Teoricamente non le condizioni migliori per girare tutti in sicurezza, ma grazie ad un’intelligenza media piuttosto elevata i danni, a fine giornata, si sono limitati a un paio di innocue scivolate.

'NA TAZZURILLA 'E CAFE''
Ed è bella anche l’atmosfera che regna nel paddock: se avete bisogno di qualcosa, anche solo di una mano, nessuno vi risponderà di no. Bello trovarsi tutti seduti a tavola, a pranzo, davanti ad un piatto di pasta fumante scolato da Andrea "compreso nel prezzo", o prendere un caffè, a fine giornata, e vedere che gli organizzatori per primi sono davvero felici del fatto che tutto sia andato bene, e che tengono sempre le orecchie bene aperte, in caso qualcuno abbia da suggerire qualcosa.

IN CONTATTO
Non vorremmo sembrare troppo di parte, ma sarebbe bello incuriosire tutti i lettori – o almeno quelli interessati alla pista e dotati di una moto sportiva – e spingerli a partecipare, almeno una volta, alle giornate dell’A.S. Motocorse – che trovate anche su FaceBook, se volete contattare Andrea e Walter.

Certo, la Costa Azzurra è un po’ più lontana (non per tutti, è ovvio…) dei circuiti italiani, ma il clima mite e la varietà dei tracciati ripagano ampiamente di qualche ora in più passata in furgone o in auto a trainare il carrello. Metteteci costi decisamente inferiori a quelli italiani (se fumate, però, le sigarette compratele in Italia…) e il quadro è completo. Difficilmente resterete delusi. Parola di OmniMoto.it.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità


Top