Sport

pubblicato il 6 marzo 2009

Team Metis Gilera 2009: Simoncelli e Locatelli

SIC dixit: "ci hanno tenuto anche quando andavamo di mer..."

Team Metis Gilera 2009: Simoncelli e Locatelli
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Team Metis Gilera 2009: Simoncelli e Locatelli - anteprima 1
  • Team Metis Gilera 2009: Simoncelli e Locatelli - anteprima 2
  • Team Metis Gilera 2009: Simoncelli e Locatelli - anteprima 3
  • Team Metis Gilera 2009: Simoncelli e Locatelli - anteprima 4
  • Team Metis Gilera 2009: Simoncelli e Locatelli - anteprima 5
  • Team Metis Gilera 2009: Simoncelli e Locatelli - anteprima 6

Confermatissimi in sella alle Gilera nella classe 250 del MotoMondiale, il Campione del Mondo Marco Simoncelli e quello che ormai può essere considerato uno dei migliori specialisti della categoria, Roberto Locatelli, sono stati presentati ufficialmente ieri all'evento di lancio del Team Metis Gilera 250 all'autodromo di Monza.

Che il rinnovo fosse certo lo dichiaravano apertamente i risultati ma anche una considerazione infinita da parte del del Responsabile del Reparto Corse Piaggio - Giampiero Sacchi - e del main sponsor Metis nei confronti di entrambi: una fiducia che da anni va oltre il rapporto pilota/team e che ha trovato, in un solo istante, la perfetta rappresentazione in una perla "...ci hanno tenuto anche quando andavamo di mer..." che SIC ha spontaneamente pronunciato nel bel mezzo di una conferenza stampa guidata in modo magistrale da Paolo Beltramo.

"Nel 2006 – dichiara Marco – ho vissuto la mia prima stagione in 250 come un anno di apprendistato, una stagione alla quale è seguito un 2007 nel quale ho commesso qualche errore di troppo. E comunque ho finito sempre in zona punti tutte le gare che ho portato a termine. Nel 2008 mi sono proprio divertito. Nonostante una partenza di campionato incerto, dove non ho fatto molto, sono riuscito a vincere sei gare, a salire altre sei volte sul podio e a vincere il mio primo titolo iridato. Non dimenticherò mai il Gran Premio della Malesia, ho ancora in mente la bandiera a scacchi e la tensione che scende vedendo tutti i ragazzi della mia squadra che saltano sul muretto dei box. Oggi mi sento uguale a prima, sono solo più consapevole delle mie potenzialità e sono certo che anche il 2009 sarà un anno speciale per me. Diventare Campione del Mondo è stata un'emozione grandissima e mi rende orgoglioso averlo fatto con un marchio alle spalle che ha tanta gloriosa storia. Quest'anno spero di potermi ripetere, sarà bellissimo correre da campione con la mia squadra e con la mia Gilera!"

"La stagione 2007 - afferma Roberto Locatelli - è stata difficile e complicata. Credo che per un pilota, fare parte di una squadra ufficiale sia l’avverarsi di un sogno, – ammette Roberto – ti senti parte di un progetto e avverti la responsabilità che ne deriva. Purtroppo il mio lavoro è stato condizionato dall’infortunio di Jerez e, nonostante la mia grandissima forza di volontà che mi ha permesso di tornare in moto dopo soltanto 55 giorni, la stagione era sotto certi aspetti compromessa. Nel 2008 mi sono divertito, mi sento in forma e credo di essere tornato il Roberto che tutti conoscete, pronto a contribuire con la mia esperienza e grazie alla mia squadra, al raggiungimento di quei traguardi che meritano i colori pieni di storia di Gilera".

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top