Sport

pubblicato il 26 febbraio 2009

MotoGP: Kawasaki torna ufficiale...

La verdona al via con una moto affidata a Melandri

MotoGP: Kawasaki torna ufficiale...
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Kawasaki MotoGP Team 2009 - anteprima 1
  • Kawasaki MotoGP Team 2009 - anteprima 2
  • Kawasaki MotoGP Team 2009 - anteprima 3
  • Kawasaki MotoGP Team 2009 - anteprima 4
  • Kawasaki MotoGP Team 2009 - anteprima 5
  • Kawasaki MotoGP Team 2009 - anteprima 6

Era nell'aria da qualche giorno ed oggi, finalmente, ne arriva la conferma: il marchio Kawasaki prenderà sì il via nelle gare della stagione MotoGP 2009, ma lo farà in forma...del tutto ufficiale, affidando l'unica moto disponibile a Marco Melandri.

MELANDRI C'E'
Si tratta certamente di una notizia estremamente positiva per Marco Melandri, ma soprattutto per tutto l'ambiente del Motorsport a due e quattro ruote, orfano di numerosi team ed aziende che hanno scelto di abbandonare all'improvviso con la scusa, sempre buona, dalla difficile situazione economica mondiale.

CRISI ECONOMICA O DI RISULTATI?
L'impressione, infatti, è che l'improvviso ritiro di alcuni popolari brand, le cui attività sportive rappresentano/avano una parte infinitesimale delle attività industriali, fosse forse l'unica possibilità per poter sostituire il concetto di "crisi economica" a quello di "crisi di risultati" tra le motivazioni di un comunicato stampa di ritiro...uscendone così "puliti" da una situazione che avrebbe potuto creare grossi grattacapi in termini di ritorno mediatico.

EDO DIXIT
Insomma quanto anticipato e scritto dal nostro Edoardo Licciardello non più di due mesi fa si è dunque avverato ed oggi, dopo una bella chiacchierata con i vertici Dorna, il team di Bartholemy se ne torna in pista riprendendo da dove aveva lasciato: moto 2009, con sviluppo ancora da completare, ed un Marco Melandri di verde vestito pronto a dimostrare per l'ennesima volta che il suo potenziale non è quello dimostrato nella scorsa stagione in sella alla Ducati ufficiale.

ALLA RICERCA DEI COSTI PERDUTI
Quello che ha portato Kawasaki a scegliere e adottare questo nuovo approccio, spiega comunque la nota ufficiale, è il risultato di una duplice necessità: il bisogno di ottenere una forte riduzione dei costi di partecipazione alla MotoGP e la forte volontà di trovare una soluzione costruttiva e positiva per tutte gli attori parti in causa.

STAY TUNED
Rimaniamo in attesa di ulteriori sviluppi, pensando che magari qualcuno, da qualche parte, stia pensando di mettere in pista una seconda ZX-RR per Hopkins...

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top