Novità

pubblicato il 3 febbraio 2009

BMW S 1000 RR e Ann Kathrin

Modella per un giorno...

BMW S 1000 RR e Ann Kathrin
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW S 1000 RR e Ann Kathrin - anteprima 1
  • BMW S 1000 RR e Ann Kathrin - anteprima 2
  • BMW S 1000 RR e Ann Kathrin - anteprima 3
  • BMW S 1000 RR e Ann Kathrin - anteprima 4

E' evidente che a Monaco si divertono a prenderci un po' per la gola. Si pensava, infatti, che entro la fine del mese di gennaio si sarebbero viste le prime immagini della nuova BMW S 1000 RR in versione stradale...ed invece, sul sito ufficiale s1000rr.com di nuove immagini se ne trovano diverse, ma purtroppo - si fa per dire - ancora della versione SBK: questa volta, però, in sella non ci sono Corser o Xaus, ma la bellissima modella Ann Kathrin, ritratta in alcune pose glamour.

Insomma, nonostante i tempi siano ormai maturi per svelare lo sguardo della diretta rivale di Aprilia RSV4 Factory, Ducati 1198 e delle quattro cugine orientali, ai piani alti dell'Elica prendono ancora tempo nonostante il progetto sia ormai entrato per forza di cose nella sua fase finale.

Entro giugno 2009, infatti, il regolamento SBK richiede la commercializzazione di 500 esemplari, sempre che BMW non chieda di correre in deroga, i quali necessitano oltre che di collaudi su esemplari "0" - già avvistati più volte - anche l'impostazione di una linea di montaggio, nonchè gli accordi con i fornitori di fari, frecce, componentistica varia...insomma tutto quello che ruota attorno al prodotto e non può essere deciso dall'oggi al domani.

Come Aprilia, però, e questa potrebbe essere la chiave di lettura dell'inatteso "ritardo", anche BMW ha lavorato per mesi su diversi telai e telaietti posteriori della S 1000 RR - gli unici componenti che devono ricalcare esattamente il modello di serie anche in SBK - al fine di trovare la miglior soluzione per la moto da corsa, scegliendo di non presentare la versione stradale finchè tutto non sarà in ordine.

Questo non significa, ovviamente, che parallelamente stia andando avanti lo sviluppo di tutto quello che si può sviluppare indipendentemente dal mm in più o meno nella struttura di base, a partire dal quadricilindrico da un litro per arrivare all'elettronica di cui sarà dotata la nuova moto, che dovrebbe prevedere traction control ed ABS di serie.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top