Sport

pubblicato il 20 gennaio 2009

Dakar 2009: vince Coma su KTM

Lo spagnolo si aggiudica la prima Dakar sud-americana

Dakar 2009: vince Coma su KTM
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Dakar 2009 - anteprima 1
  • Dakar 2009 - anteprima 2
  • Dakar 2009 - anteprima 3
  • Dakar 2009 - anteprima 4
  • Dakar 2009 - anteprima 5
  • Dakar 2009 - anteprima 6

Viene finalmente consegnata alle pagine dei libri di storia sportiva l'edizione 2009 della Dakar, corsa per la prima volta dal 1979 in Sud America.
Ad una settimana di distanza dal termine della rivale Africa Race, dunque, i concorrenti sono tornati da dov'erano partiti all'inizio di gennaio con il favorito Marc Coma in vetta alla classifica finale tra le moto.

Per lo spagnolo, giunto sesto nella tappa finale sulla sua KTM, si tratta della seconda vittoria dakariana in carriera, venuta dopo una corsa più difficile di quanto piloti ed organizzatori si attendessero.
Al secondo posto un'altra KTM, quella di Cyril Despres mentre il terzo gradino del podio è stato occupato da David Fretigne su Yamaha: per i due i distacchi dalla vetta si quantificano in 1h25'38" e 1h38'56".

Una corsa impegnativa, dicevamo, esattamente come in realtà dev'essere una Dakar. Certo, alcuni "dettagli" sono stati davvero presi sottogamba dagli organizzatori, a partire da errori di valutazione di alcuni percorsi da parte degli organizzatori - che hanno portato a clamorose modifiche dei percorsi nel bel mezzo della corsa - o inaccettabili ritardi nei soccorsi, come accaduto nel caso di Pascal Terry, quarantanovenne motociclista deceduto nella tappa Santa Rosa Puerto Marin.

L'incidente di Terry si affianca a quello di Paul Green e del suo copilota Matthew Harrison (auto) ed a quello del motociclista Cristobal Guerrero, 48enne caduto nel corso della decima tappa.
Sino ad oggi, nella storia della Dakar, sono diciannove le vittime della corsa, 50 se si considerano anche i membri dell'organizzazione, tra cui lo stesso Thierry Sabine precipitato in elicottero.

L'edizione 2010, già in programma ma non ancora calendarizzata, dovrebbe prevedere un percorso diverso da quello di quest'anno: probabilmente si correrà in Argentina e Cile o nel Maghreb orientale.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top