Novità

pubblicato il 13 gennaio 2009

Suzuki GSR Street Xtreme

Allestimento speciale per il solo mercato olandese

Suzuki GSR Street Xtreme
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Suzuki GSR Street Xtreme - anteprima 1
  • Suzuki GSR Street Xtreme - anteprima 2
  • Suzuki GSR Street Xtreme - anteprima 3
  • Suzuki GSR Street Xtreme - anteprima 4
  • Suzuki GSR Street Xtreme - anteprima 5
  • Suzuki GSR Street Xtreme - anteprima 6

La sua carriera, iniziata ormai quattro stagioni fa, ha certamente confermato la bontà del suo progetto: sono davvero numero le naked sportive con la "S" rossa immatricolate in Italia e non ci stupiremmo affatto, quindi, se la nuova Suzuki GSR Street Xtreme potesse avere un notevole successo anche nello stivale.

Proposta nel colore "black" la GSR Street Xtreme propone una piccola ridotta carenatura laterale tra telaio e radiatore, un portatarga più "leggero", un paracatena in alluminio lucidato ed impreziosito dalla sigla GSR ma anche un nuovo manubrio, dall'aspetto più aggressivo, ed inediti specchi retrovisori.

Ciclisticamente parlando, invece, telaio e le sospensioni sono rimaste quelle di sempre, così come il motore a quattro cilindri, in grado di erogare 98 CV a 12.000 giri.

Purtroppo, però, l'allestimento "Street Xtreme" è una libera iniziativa della filiale Suzuki Olanda, che alla stregua della GSX-R Yoshimura di cui abbiamo parlato recentemente, la inserirà nel listino ufficiale a partire da quest'anno: 8.490 euro il prezzo.

Niente male, anche se una speranza per veder trasformata la GSR già in garage o quella in arrivo sarebbero interessanti anche per i clienti Suzuki Italia: il catalogo di accessori originali, fortunatamente, propone in after market tutti gli accessori inseriti nel pacchetto Street Xtreme da Suzuki NL, anche se il ritrovarseli già montati e venduti con "sconto comitiva" fa certamente un'altro effetto: sia visivo che economico.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top