dalla Home

Sport

pubblicato il 4 febbraio 2019

MotoGP 2019, ecco la Yamaha M1 di Rossi e Vinales

A Jakarta la cerimonia di presentazione del team Yamaha Factory che prenderà parte al motomondiale 2019

MotoGP 2019, ecco la Yamaha M1 di Rossi e Vinales
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Team Yamaha Factory MotoGP 2019 - anteprima 1
  • Team Yamaha Factory MotoGP 2019 - anteprima 2
  • Team Yamaha Factory MotoGP 2019 - anteprima 3
  • Team Yamaha Factory MotoGP 2019	   - anteprima 4
  • Team Yamaha Factory MotoGP 2019 - anteprima 5
  • Team Yamaha Factory MotoGP 2019 - anteprima 6

Sarà più "interista" del solito, come ha dichiarato Valentino Rossi, la nuova Yamaha M1 con la quale il Team Factory Racing prenderà parte al prossimo mondiale MotoGP 2019. Quest'oggi a Jakarta è stata presentata la squadra che vedrà il nove volte campione del mondo e Maverick Vinales nuovamente protagonisti in pista in una stagione che inizierà il prossimo 10 marzo in Qatar. Il prototipo presenta una livrea tutta nuova rispetto alla moto del 2018 ma quello che ci si aspetta è che sotto ‘la pelle’ la moto torni ad essere il riferimento della classe regina.

Maggiore interazione tra la Casa e la sede Europa

“La scorsa stagione è stata impegnativa ma siamo stati in grado di tornare a vincere”, ha detto Lin Jarvis direttore Yamaha Racing. “In Giappone hanno lavorato su alcune modifiche importanti che ci hanno fatto migliorare le prestazioni. Sono stati cambiati anche alcuni livelli dell’organizzazione Yamaha in Giappone, promuovendo più interazione tra la Casa e la sede in Europa (è in Italia, ndr). Inoltre, la creazione di una formazione dedicata appositamente allo studio dell’elettronica e la nascita del test team europeo, con Jonas Folger, ci ha già portato notevole benefici”.

Le parole di Rossi e Vinales

"Mi sento molto bene, è un grande onore essere qui”, dice Vinales, che quest'anno correrà con il numero 12 al posto del 25. “Siamo già carichi per dare il massimo e non vedo l’ora di essere in moto. Con Valentino al mio fianco sono motivato al massimo. Da lui imparo molto, studio i suoi dati e capisco dove è più forte di me. Sono pronto tornare davanti a tutti. Credo che tutti questi novità mi possano beneficiale: con Esteban (Garcia, ndr) come capotecnico posso solo fare bene. Potrò dare quella cosa in più che mi è mancata l’anno scorso”. Queste invece le parole di Valentino Rossi: "Siamo una bella formazione io e Maverick, lui è molto forte, lottiamo in pista ma fuori abbiamo una bella relazione. È coraggioso e molto preciso come stile di guida. Anche io imparo molto da lui. Nell’ultimo periodo i nostri avversari sono cresciuti molto, la chiave del motociclismo attuale sono le gomme va veloce e vince chi le conserva fino alla fine”.

Autore: Redazione

Tag: Sport , motogp , piloti


Top