Sport

pubblicato il 12 gennaio 2009

Africa Race 2009: vince Pellicer su BMW

Conclusa la prima edizione della corsa che ha fatto rivivere il mito

Africa Race 2009: vince Pellicer su BMW
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Africa Race 2009 - anteprima 1
  • Africa Race 2009 - anteprima 2
  • Africa Race 2009 - anteprima 3
  • Africa Race 2009 - anteprima 4
  • Africa Race 2009 - anteprima 5
  • Africa Race 2009 - anteprima 6

C'è un'altra Dakar, quella che si è corsa in Africa per davvero, che in anticipo sulla "rivale è giunta ieri alla conclusione, con l'ultima tappa che ha portato i concorrenti da Saint Louis a Dakar di 186 km.

La Africa Race 2009, questo il nome della competizione, prevedeva al via circa un terzo dei concorrenti iscritti alla Dakar, quest'anno trasferitasi in Sud America, ripercorrendo il mitico tracciato originale: una sfida nella sfida, dato che oltre alle difficoltà della gara gli organizzatori ed i piloti hanno dovuto far fronte al timore di possibili attentati ed alla popolarità mediatica della corsa che parte e chiude a Buenos Aires.

Fortunatamente tutto è filato per il verso giusto e le dodici tappe, di cui undici tra Marocco, Mauritania, Senegal...con l'arrivo nella mitica Dakar, simbolo di avventura e meta finale da sogno per qualunque appassionato di motociclismo.

La prima edizione dell'Africa Race è stata vinta dallo specialista spagnolo Josè Manuel Pellicer, che in sella alla sua BMW 450X, supportata dalla filiale spagnola di BMW Motorrad, ha preceduto la KTM di Arnaud Jaquart e la Yamaha di Thomas Schattat.

Inutile sottolineare come lo spagnolo sia stato incredibilmente felice della sua vittoria, ma sarebbe meglio parlare di dominio date le 10 vittorie di tappa sulle 11 disputate (1 è stata annullata), assicurando che il prossimo anno lui sarà di nuovo al via di questa corsa.

Ora rimane da vedere se gli organizzatori della Dakar ritorneranno sui loro passi o meno: la manifestazione in terra sudamericana procede come da scaletta, ma è chiaro che il richiamo dell'Africa è molto forte per ogni appassionato di "Dakar" et similia.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top