dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 10 gennaio 2019

Multe stradali: novità nella manovra 2019

Nuove regole per i destinatari dei verbali e delle “cartelle verdi”

Multe stradali: novità nella manovra 2019

Notifica delle multe stradali mediante atti giudiziari: la manovra 2019 cambia le carte in tavola. Andiamo a vederle grazie all’aiuto di Poliziamunicipale.it

Cosa cambia

Non sarà più obbligatorio che sia apposto sulle ricevute il bollo dell'ufficio postale recante la data dello stesso giorno di consegna. In caso di smarrimento dell'avviso di ricevimento, se il mittente ha indicato un indirizzo di posta elettronica certificata, l'operatore dovrà formare una copia per immagine dell'avviso di ricevimento non più su supporto analogico, ma su supporto digitale. L’operatore dovrà provvedere, entro cinque giorni (e non più entro tre giorni) dalla consegna del piego al destinatario, a trasmettere con modalità telematiche la copia dell'avviso al mittente. 

I casi limite

Se il piego non viene consegnato personalmente al destinatario dell'atto, l'operatore postale dovrà dare notizia al destinatario dell'avvenuta notificazione dell'atto mediante una mezzo di lettera raccomandata, il cui costo sarà a carico del mittente.  Se le persone abilitate a ricevere il piego in luogo del destinatario rifiutano di riceverlo oppure e l'operatore postale non può recapitarlo per temporanea assenza del destinatario o per mancanza, inidoneità o assenza di quelle persone, il piego dovrà essere depositato entro due giorni lavorativi dal giorno del tentativo di notifica (e non più entro lo stesso giorno) presso il punto di deposito più vicino al destinatario. 

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , multe


Top