dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 9 gennaio 2019

Reddito di cittadinanza, le moto incidono sull’assegno

I veicoli “pesano” su calcolo del sussidio. Ecco le regole per chi possiede auto e moto

Reddito di cittadinanza, le moto incidono sull’assegno

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Manovra 2019, Il governo si prepara a strutturare la bozza di testo per il reddito di cittadinanza. Il sussidio sarà di 400 euro, e 1,7 milioni saranno le famiglie beneficiarie del sussidio. Il primo requisito è avere un Isee (indice della situazione economica) inferiore ai 9.360 euro annui. Ma non è l’unico: pesano i veicoli in garage, a due o quattro ruote.

Tre regole

Nessun componente del nucleo familiare infatti deve essere intestatario a qualunque titolo o avente piena disponibilità di auto immatricolate per la prima volta nei sei mesi antecedenti la richiesta. Non solo: nessun componente del nucleo familiare deve essere intestatario a qualunque titolo o avente piena disponibilità di autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc, nonché motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei due anni antecedenti. Sono fatti salvi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista un’agevolazione fiscale in favore della persone con disabilità.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , mercato , incentivi


Top