Sport

pubblicato il 30 dicembre 2008

MotoGP 2009: bye bye Kawasaki

La Casa di Akashi ritira le moto di Hopkins e Melandri

MotoGP 2009: bye bye Kawasaki
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Kawasaki MotoGP Team 2009 - anteprima 1
  • Kawasaki MotoGP Team 2009 - anteprima 2
  • Kawasaki MotoGP Team 2009 - anteprima 3
  • Kawasaki MotoGP Team 2009 - anteprima 4
  • Kawasaki MotoGP Team 2009 - anteprima 5
  • Kawasaki MotoGP Team 2009 - anteprima 6

Lo spettro della crisi economica si è abbattuto anche sul programma Kawasaki MotoGP. A dare la notizia, in mattinata, è stato Marco Bo di TuttoSport il quale ha specificato che la comunicazione ufficiale a John Hopkins, Marco Melandri e componenti del Team è sì arrivata solo oggi, ma era nell'aria da alcuni giorni.

Sono dunque 17 le moto al via del prossimo Campionato del Mondo Classe MotoGP ed a questo punto, se la notizia dovesse essere confermata, ci chiediamo quali saranno le contromosse della Dorna e del suo patron Carmelo Ezpeleta per arginare una situazione che ora inizia a fare acqua sotto ogni punto di vista.

Con la Superbike sempre più attiva, nella quale Kawasaki dovrebbe comunque rimanere visto il "contenuto" sforzo economico, e la possibile fuga verso le derivate di serie di piloti "traino" ed in aria di Top Class come Marco Simoncelli, la MotoGP rischia infatti di trasformarsi in una "serie minore", a discapito di una SBK sempre più sulla cresta dell'onda e non più accessibile in posizioni di alto livello, purtroppo per il nostro Melandri, come tre o quattro stagioni fa.

Vada come vada, di una Kawasaki mai in grado di farsi vedere in vetta alle classifiche nessuno ne sentirà la mancanza: presto per dire se sarà un addio o un semplice arrivederci. Forse ne sapremo di più quando la Casa di Akashi diramerà la decisione mezzo comunicato stampa.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top