dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 17 dicembre 2018

Moto o auto senza Rca? Super multe in arrivo

Il decreto fiscale è legge, e tra le novità introdotte c’è un giro di vite contro l’evasione assicurativa

Moto o auto senza Rca? Super multe in arrivo

Codice della Strada rivoluzionato: il decreto fiscale, approvato dalla Camera il 13 dicembre scorso, opera un giro di vite per chi viaggia in moto o in auto senza la Rca obbligatoria.

Cosa cambia

Appena la legge sarà in Gazzetta, la multa base rimarrà tale e quale: 849 euro. Ma il guidatore subirà anche la perdita di cinque punti dalla patente. Multa raddoppiata a 424,50 euro, invece, nel caso in cui si assicuri entro il 30° giorno dopo la scadenza.

Lotta ai recidivi

Chi viene beccato due volte in due anni senza Rca è recidivo: multa di 1.689 euro e sospensione della patente da uno a due mesi. La polizza viene stipulata entro il termine dei 30 giorni successivi alla scadenza? Ci sarà il fermo amministrativo del mezzo con l’ulteriore pagamento, a carico del trasgressore, delle spese di trasporto e custodia del veicolo (quando di proprietà). 

Numeri drammatici

L’obiettivo della stretta è arginare il fenomeno dell’evasione assicurativa. Ci sono oltre 2,8 milioni di veicoli che circolano sulle strade italiane prive di assicurazione: si tratta del 6,3% del totale, un dato che al Sud tocca il picco di oltre il 10%. Dove le polizze sono costosissime. Per questo, Ania e Polstrada hanno infatti siglato un nuovo protocollo di collaborazione che darà gambe al "Plate Check", un progetto per il monitoraggio, la prevenzione e il contrasto all'evasione assicurativa e alla mancata revisione dei veicoli. L’accordo prevede la fornitura alle pattuglie di 120 kit "Street control", dispositivi in grado di effettuare controlli direttamente sulle targhe dei veicoli per verificarne la copertura assicurativa. Il piano di intervento sarà triennale e sull'intero territorio nazionale, con postazioni fisse e mobili. I primi kit sono stati consegnati nei giorni scorsi alla Polizia stradale di Cagliari e saranno poi distribuiti nelle 29 province italiane che l'Ania ha indicato come quelle con il maggior tasso di incidenti.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , codice della strada , assicurazione , patente , sospensioni


Top