Special e Elaborazioni

pubblicato il 22 dicembre 2008

Aprilia Dorsoduro R e RR

Stradale la R da Competizione la RR by V2 Racing

Aprilia Dorsoduro R e RR
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Aprilia Dorsoduro R e RR - anteprima 1
  • Aprilia Dorsoduro R e RR - anteprima 2
  • Aprilia Dorsoduro R e RR - anteprima 3
  • Aprilia Dorsoduro R e RR - anteprima 4
  • Aprilia Dorsoduro R e RR - anteprima 5

Nell'attesa che da Noale arrivi una vera versione "R", per la quale dovrebbe essere tutto pronto, motore over 100 CV compreso, in chiave "concessionaria 2010"...la V2 Racing di Varese ha messo a punto due inediti kit: uno stradale, denominato R, ed uno destinato alle sole competizioni, battezzatto RR.

APRILIA DORSODURO R
Rispetto alla Dorsoduro di serie, la creazione stradale della V2 Racing non ha apportato alcun beneficio da un punto di vista motoristico (92 CV), se non quello di rendere più armonica l'erogazione ai bassi e medi regimi, grazie all'adozione di un nuovo sistema di scarico omologato Silmotor ed un inedito filtro nel cassoncino d'aspirazione.

A cambiare, e di molto è il peso a secco, che passa dai 186 kg dichiarati dal modello di serie a 168 kg tondi, sempre a secco. Nonostante i risicati margini di intervento concessi dal codice della strada, il lavoro di affinamento ha riguardato numerose aree della motard noalese, che ora adotta una forcella rivista e corretta nella taratura, un nuovo mono posteriore Ohlins, una frizione antisaltellamento STM, nuove pinze freno radiali Galfer Superbike ed una inedita sella V2 Racing.

APRILIA DORSODURO RR
Sono più "massicce", invece, le modifiche apportate alla moto di serie per giungere alla configurazione RR by V2 Racing, che sarà portata in gara nella Hypermoto Series 2009 da Alessandro Tognaccini.

In questo caso la vecchia forcella da 43 mm ha ceduto il passo ad una poderosa Marzocchi Shiver da 50 mm, imbrigliata da nuove piastre ricavate dal pieno, mentre al posteriore è stato scelto anche in questo caso il mono Ohlins pluriregolabile.
Come per la R anche per la Dorsoduro RR sono stati scelte le nuove pinze Galfer Superbike mentre i cerchi in lega di serie sono stati sostituiti da un nuovo set di Marchesini forgiati.

Anche in questo caso è stato adottato l'impianto di scarico Silmotor, ma privo di strozzature stradali mentre il motore è stato ottimizzato in tutte le sue componenti, pur restando entro i limiti regolamentari: V2 Racing dichiara che la RR ha guadagnato 8 CV rispetto agli esemplari di serie, portando il picco di potenza massima ad un interessantissimo 100 CV.

La rimozione di tutta la componentistica non indispensabile in pista, specchietti, frecce, targa, fari e relativo impianto elettrico e la sostituzione di dettagli come pedane, manubrio, la rimozione di rifiniture e molti altri dettagli ha consentito di ridurre drasticamente il peso della supermotard del Leone, che si presenterà in pista in forma smagliante: solo 138 kg a secco.

Il kit di elaborazione R ed RR per Dorsoduro è disponibile anche per i possessori che già sono in possesso di Dorsoduro. Per maggiori informazioni vi suggeriamo di rivolgervi a V2 Racing

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni


Top