dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 16 novembre 2018

Inverno in moto: anche con le gomme invernali non si può uscire se nevica

La legge vieta l’uso delle due ruote su neve e ghiaccio, anche se si montano pneumatici M+S. Ecco tutto quello che c’è da sapere

Inverno in moto: anche con le gomme invernali non si può uscire se nevica

Ieri è tornato in vigore l’obbligo di dotazione di pneumatici invernali o di catene a bordo su molte strade più o meno trafficate del Paese. Chi si prepara a viaggiare in auto durante l'inverno nelle regioni più fredde d’Italia sarà probabilmente in fila per effettuare il cambio gomme sulla propria auto. Ma come cambia la circolazione per i motociclisti?

Sì al cambio gomme

In aiuto viene una nota rilasciata da Assogomma e FederPneus che chiarisce come “ciclomotori e motocicli possono montare, nello specifico periodo stagionale, pneumatici di tipo M+S con un codice di velocità inferiore rispetto a quello riportato in carta di circolazione fino ad un minimo di M (130 km/h), senza alcuna necessità di modificare il citato documento di circolazione. Tutto ciò in perfetta analogia a quanto prescritto nella circolare ministeriale n. 104 del 1995 riguardante i pneumatici per vetture che, del pari, prevede per pneumatici di tipo M+S la possibilità di ridurre il codice di velocità fino a Q (160 km/h)”. Questo significa che moto e scooter possono montare gomme M+S nel periodo tra il 14 novembre e il 16 aprile senza bisogno di modificare il libretto anche se il pneumatico installato ha un codice di velocità minore rispetto a quello riportato nella carta di circolazione e soprattutto che, per moto e scooter a differenza delle auto, la dotazione non è obbligatoria, e chi le monta, a tutto vantaggio della sua sicurezza ha anche un mese in più per effettuare il cambio, potendo circolare così con gomme M+S dal 15 ottobre al 15 maggio.

Ma si rimane a piedi con la neve

Se non c’è l’obbligo di installazione di pneumatici invernali è perché in caso di neve o di ghiaccio sul manto stradale la circolazione per i mezzi a moto e scooter è vietata. La nota dei due enti infatti ricorda che “la circolare va inquadrata nella più recente Direttiva ministeriale del 16 gennaio 2013 n. prot. RU\1580, che disciplina la “Circolazione stradale in periodo invernale ed in caso di emergenza neve” che esenta i ciclomotori/motocicli dal dover rispettare le Ordinanze invernali consentendo quindi a questi veicoli la possibilità di circolare senza l’obbligo di dover montare pneumatici invernali idonei alla marcia su neve ovvero avere catene a bordo. Questa Direttiva impone altresì esplicitamente il divieto di circolazione dei suddetti veicoli a due ruote in presenza di neve o ghiaccio al suolo o in caso di nevicata in atto”. Niente moto su ghiaccio e neve quindi, e per chi sfida la legge la multa va dagli 85 ai 338 euro. Insomma, i motociclisti duri e puri dovranno arrendersi a dare una sbirciata al meteo prima di indossare guanti e casco d’ordinanza, e se di prendere l’auto non se ne parla, munirsi di un biglietto per i mezzi pubblici prima che cadano i primi fiocchi di neve.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , scooter , gomme , codice della strada , inverno in moto


Top