dalla Home

Novità

pubblicato il 15 novembre 2018

Norton: svelata la nuova Atlas 650

Due versioni per la scrambler media del marchio inglese, che arriverà in Italia a metà 2019

Norton: svelata la nuova Atlas 650
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Norton Atlas 650 - anteprima 1
  • Norton Atlas 650 - anteprima 2
  • Norton Atlas 650 - anteprima 3
  • Norton Atlas 650 - anteprima 4
  • Norton Atlas 650 - anteprima 5
  • Norton Atlas 650 - anteprima 6

Dopo averla ammirata attraverso bozzetti e video-teaser, finalmente Norton ha svelato la Atlas 650, la scrambler che promette di proiettare nuovamente la casa britannica nelle produzioni di grande scala. Due le versioni della scrambler inglese: Nomad e Ranger, che hanno molto in comune ma che si distinguono per dettagli e attitudine.

Motore e ciclistica

A spingere la Norton Atlas 650 in entrambe le versioni cè un motore bicilindrico da 650 cc raffreddato a liquido capace di erogare una potenza massima di 84 CV a 11.000 giri/minuto e un picco di coppia di 64 Nm. L’iniezione è elettronica e dotata di sistema Ride by Wire. Il telaio a doppia culla in acciaio trova il telaietto in alluminio a completare lo scheletro della moto, e dello stesso materiale è composto il forcellone. Il gruppo ottico è Full LED in entrambe le versioni, e l’impianto frenante vede due cerchi da 320 mm all’anteriore con pinza monoblocco radiale a 4 pistoncini Brembo e un disco singolo posteriore da 245 mm con pinza a due pistoncini e ABS a doppio canale. Anche il serbatoio da 15 litri e gran parte delle sovrastrutture sono in comune, ma le differenze non mancano.

I dettagli

Il reparto sospensioni vede per entrambi i modelli una forcella a steli rovesciati da 50 mm completamente regolabile all’anteriore e monoammortazziatore regolabile nel precarico, ma cambia l’escursione: 200 mm su entrambe per la Ranger, 150 mm per la Nomad. I cerchi a raggi in alluminio sono da 17” sul posteriore ma la la Nomad monta un pneumatico da 180/55 Avon Trekrider, mentre sulla Ranger si trova la misura 170/60 dello stesso modello. All’anteriore invece il cerchio è da 18” con gomma 110/80 per la Nomad mentre arriva a 19” su gomma 120/70 per la Ranger. Quest’ultima versione, più equipaggiata per l’off-road può vantare anche cupolino frontale e griglia para faro, parafango alto, paramotore e manubrio con traversino. Il peso a secco è di 178 kg e la moto sarà acquistabile a partire dalla metà del 2019 nei colori Titanium Grey, Manx Silver e nelle colorazioni speciali Royal Red, Galactic Black e Diamond White. I prezzi saranno di  9.995 sterline, intorno agli 11.500 euro, per la Nomad e di 11.995 sterline, pari circa a 13.750 euro, per la Ranger.

Autore: Redazione

Tag: Novità , vintage , scrambler


Top