dalla Home

Novità

pubblicato il 14 novembre 2018

Kawasaki Ninja H2 SX SE+, Gran Turismo senza compromessi

La GT sportiva arriva in versione “plus”, con un upgrade tecnologico e nuove componenti

Kawasaki Ninja H2 SX SE+, Gran Turismo senza compromessi
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Kawasaki Ninja H2 SX SE+ - anteprima 1
  • Kawasaki Ninja H2 SX SE+ - anteprima 2
  • Kawasaki Ninja H2 SX SE+ - anteprima 3
  • Kawasaki Ninja H2 SX SE+ - anteprima 4
  • Kawasaki Ninja H2 SX SE+ - anteprima 5
  • Kawasaki Ninja H2 SX SE+ - anteprima 6

Si amplia la gamma delle portive turistiche del marchio Kawasaki, che ad Eicma 2018 ha presentato la Ninja H2 SX SE+, che condivide motore e telaio con la sorella SX SE, ma che vanta un upgrade tecnologico importante.

Una base solida

Ad equipaggiare la Ninja H2 SX SE+ c’è infatti il quadricilindrico da 998 cc capace di scaricare a terra 200 CV a 11.000 giri e con una coppia massima di 137,5 Nm incastonato nel telaio a traliccio realizzato in acciaio ad alta resistenza. Nella versione Plus questa base si arricchisce delle sospensioni elettroniche semiattive, di nuove pinze freno e una strumentazione inedita.

Sospensioni intelligenti

La novità più interessante è sicuramente l’arrivo delle sospensioni elettroniche semiattive KECS, lo stesso sviluppato per la Ninja ZX-10R, in grado di adattare in tempo reale il setting delle sospensioni per adeguarsi al tipo di terreno in percorrenza al momento. Le variabili che il sistema prende in considerazione velocità della moto, velocità di corsa della sospensione e la decelerazione, per evitare che ci siano perdite di stabilità in frenata. Il tempo di reazione delle sospensioni elettroniche è stimato in 1 millisecondo. Le informazioni raccolte dal pacchetto sono raccolte e condivise con la piattaforma inerziale IMU e con la centralina elettronica della moto. 

Le altre novità

La Nuova Kawasaki Ninja SX SE+ può vantare anche nuove pinze Brembo Stylema ad attacco radiale, con 4 pistoncini, che mordono due dischi da 320 mm all’anteriore, mentre non cambia il reparto frenante posteriore con il disco singolo da 250 mm e la pinza a due pistoncini. Anche la strumentazione è tutta nuova sulla Plus, con il contagiri analogico che viene affiancato da un TFT a colori con 4 tipi di visualizzazione. 4 come le mappe motore che offre la SX SE+: Sport, Rain, Road, Rider, quest’ultima personalizzabile tramite app direttamente dallo smartphone.

Autore: Redazione

Tag: Novità , quadricilindriche , eicma 2018


Top