dalla Home

Novità

pubblicato il 4 ottobre 2018

Scrambler Ducati, per il 2019 la famiglia si rinnova

Tre nuove versioni della modern classic di Borgo Panigale sono state svelate ad Intermot 2018

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Le nuove Ducati Scrambler 2019: Full Throttle, Desert Sled e Cafe Racer	   - anteprima 1
  • Le nuove Ducati Scrambler 2019: Full Throttle, Desert Sled e Cafe Racer	   - anteprima 2
  • Le nuove Ducati Scrambler 2019: Full Throttle, Desert Sled e Cafe Racer	   - anteprima 3
  • Le nuove Ducati Scrambler 2019: Full Throttle, Desert Sled e Cafe Racer - anteprima 4
  • Le nuove Ducati Scrambler 2019: Full Throttle, Desert Sled e Cafe Racer - anteprima 5
  • Le nuove Ducati Scrambler 2019: Full Throttle, Desert Sled e Cafe Racer - anteprima 6

La Joyvolution annunciata qualche settimana fa da Ducati trova al salone di Colonia la sua identità definitiva. Dopo la Icon, prima in ordine cronologico ad esordire nella nuova veste scelta per il 2019, Intermot è stata l’occasione giusta per svelare anche le altre beniamine della Land of Joy: Full Throttle, Desert Sled e Cafe Racer.

Le novità

La meccanica delle modern classic bolognesi rimane invariata ma non mancano gli aggiornamenti a livello tecnico. Il primo e più importante è sicuramente l’approdo nella piattaforma Scrambler dell’ABS Cornering di Bosch, una soluzione inedita nel segmento che garantisce maggiore sicurezza,. Nuovo anche il comando frizione idraulico con leva regolabile, come quella del freno anteriore. Si rinnova anche la strumentazione LCD, con indicatore del carburante e di marcia inserita, e l’arrivo del Ducati Multimedia System su tutti i modelli Scrambler. Il proiettore anteriore DRL e le frecce LED che si spengono automaticamente regalano anche un nuovo look al frontale delle moto, che fa coppia con il nuovo serbatoio completamente in acciaio e con le guance in alluminio. Ognuno dei tre modelli però, presenta dettagli e caratteristiche del tutto originali.

Full Throttle

L’edizione 2019 del modello si rifà alla moto da flat track con cui il pilota Frankie Garcia corre nel campionato di categoria americano, e si distingue per il profilo bicolore giallo e nero. Un vero e proprio tributo alle competizioni su terra battuta, che vanta una sella e un codino dedicato, le tabelle portanumero laterali e uno scarico a due silenziatori. Il manubrio basso e a sezione variabile e il parafango anteriore corto completano il look di questa Scrambler pronta a dare battaglia sui polverosi circuiti ovali.

Desert Sled

Tante novità anche per la versione più off-road delle moto della Land of Joy. La Desert Sled arriva nel 2019 pronta a nuove avventure grazie a dotazione tecniche da vera dual, come l’ABS disinseribile e le sospensioni Kayaba regolabili. Tante anche le novità dal lato stilistico: il telaio diventa rosso, i cerchi passano dal canale oro a quello nero, la sella cambia, con una nuova seduta in alcantara e impunture che richiamano il telaio. La classica griglia a protezione del faro anteriore rimane al suo posto, mentre tornano ridisegnati il parafango a “becco” e il paramotore

Cafe Racer

L’anima corsaiola della Land of Joy si rivede tutta nella nuova versione della Cafe Racer, che per il 2019 può vantare grafiche-tributo alla Ducati 125 GP Desmo, dal sapore racing anni ’60, e cerchi a raggi da 17”. Non solo passato però nel profilo della racer romagnola: la pompa freno radiale è infatti una soluzione moderna, che fa coppia con un vestito classico composto da mezzi manubri in alluminio, parafango corto e cupolino basso. Non manca il numero 54 sul fianchetto laterale, omaggio al pilota Ducati Bruno Spaggiari.

Lancio e prezzi

Ducati non ha ancora comunicato la data di arrivo delle nuove versioni Scrambler nella rete di concessionarie italiane e mondiali, ma al Salone di Colonia sono stati diffusi i prezzi. Ci vogliono 10.750 euro per mettersi in garage la Full Throttle, 11.690 per la Desert Sled e 11.500 per la Cafe Racer.

Autore: Redazione

Tag: Novità , mercato , vintage , intermot 2018


Top