dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 1 ottobre 2018

Ponte Morandi: Autostrade attacca sui pedaggi

La società risponde alle accuse arrivate da vari esponenti del Governo

Ponte Morandi: Autostrade attacca sui pedaggi

Diversi organi di informazione hanno interpretato la relazione della Commissione d'inchiesta del ministero dei Trasporti. Autostrade per l'Italia precisa che gli interventi di manutenzione straordinaria non concorrono in alcun modo a determinare aumenti tariffari. Chiunque può verificarlo direttamente, leggendo il testo della Convenzione di Autostrade per l'Italia pubblicato sulla homepage del sito Internet della società. 

Cosa dice il contratto

La convenzione è il contratto fra Stato (proprietario delle autostrade) e gestore. In base alla convenzione, gli interventi di manutenzione straordinaria rientrano nella più ampia voce "Altri Investimenti". Sono definiti come interventi di "ammodernamento e rinnovo della rete in concessione". In particolare all'interno della voce "Altri Investimenti" rientrano gli interventi di tipo evolutivo, quali il retrofitting (modernizzazione) del Ponte Morandi.

Senza remunerazione

Tutti gli interventi di cui al Capitolo "Altri Investimenti" - dice la società - sono investimenti capitalizzati, ma non soggetti ad alcuna remunerazione. Morale: ogni interpretazione che attribuisca ad Autostrade per l'Italia la decisione di aver risparmiato sulla manutenzione ordinaria del Ponte Morandi per trarre arricchimento dall'aumento delle tariffe attraverso l'incremento della manutenzione straordinaria, dunque, è assolutamente falsa e tendenziosa.

Una telenovela

Quella dei pedaggi è comunque una telenovela destinata a essere rinnovata con altre puntate. Un po' perché Autostrade per l'Italia è nel mirino di alcuni esponenti di Governo, specie il vicepremier Luigi Di Maio. Un po' perché le relazioni delle varie commissioni saranno ultra-tecniche, e soggette a più interpretazioni, di natura contrattuale ed economica. Segno che le stesse convenzioni sono state concepite malissimo.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , incidenti


Top