dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 10 settembre 2018

Ducati, ecco la nuova Scrambler Icon [VIDEO]

la #Joyvolution annunciata pochi giorni fa porta in gamma la nuova Icon

Ducati, ecco la nuova Scrambler Icon [VIDEO]
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Scrambler Ducati Icon 2019 - anteprima 1
  • Scrambler Ducati Icon 2019 - anteprima 2
  • Scrambler Ducati Icon 2019 - anteprima 3
  • Scrambler Ducati Icon 2019 - anteprima 4
  • Scrambler Ducati Icon 2019 - anteprima 5
  • Scrambler Ducati Icon 2019 - anteprima 6

L’annuncio di una nuova entrata nella famiglia Scrambler Ducati, arrivato venerdì scorso attraverso un enigmatico poster teaser #Joyvolution da parte dell’ufficio comunicazione di Borgo Panigale, aveva scatenato le più disparate ipotesi: una nuova Desert Sled con motore 1100? un’altra “piccola” da 400 cc? Niente di più lontano, perchè la “rivoluzione gioiosa” di Scrambler è l’arrivo della nuova Icon, rinnovata ma fedele al suo inconfondibile look.

Vintage tecnologico

La nuova Icon arriva sul mercato con un impianto di illuminazione a LED e una nuova Riding Experience grazie al Ducati Multimedia Systeam Ready, strumento LCD con nuovi indicatori di marcia e livello carburante e nuovi comandi al manubrio. Il comando frizione è idraulico con la possibilità di regolare la leva. L’impianto frenante infine può vantare un nuovo ABS Cornering Bosch a due canali.

Tra passato e futuro

Per questa nuova versione della Icon è disponibile la colorazione Atomic Tangerine, con l’arancione vivo che si abbina al classico grigio che contraddistingue il profilo del serbatoio dove spicca l’ala di Scrambler. Le finiture sono ricche di particolari, come i carter copri cinghie e le nuove guance intercambiabili in alluminio. Anche i cerchi trovano una nuova dimensione, grazie alla lega leggera lavorata a macchina con dettagli metallizzati sul nero. Anche il motore, nel classico all-black, ha dettagli e finiture nuove, come le alette di alluminio spazzolato e le teste nere,  mentre la sella, ora più piatta, lavora insieme al nuovo set-up delle sospensioni per assicurare maggiore comfort e comodità. Il propulsore, il bicilindrico a L da 803 cc e capace di sviluppare 73 CV a 8250 giri/minuto, non è cambiato, sintomo della fiducia che il mini-brand bolognese ripone nelle medie cilindrate quando si tratta di naked dal sapore nostalgico.

Ducati Scrambler Icon 2019

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , naked , mercato


Top