dalla Home

Novità

pubblicato il 20 agosto 2018

Ducati: novità nel 2019 per Hypermotard

Nuovo telaio, nuovo scarico e prestazioni aumentate per la crossover di Borgo Panigale

Ducati: novità nel 2019 per Hypermotard
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati Hypermotard, la storia della fun bike bolognese - anteprima 1
  • Ducati Hypermotard, la storia della fun bike bolognese - anteprima 2
  • Ducati Hypermotard, la storia della fun bike bolognese - anteprima 3
  • Ducati Hypermotard, la storia della fun bike bolognese - anteprima 4
  • Ducati Hypermotard, la storia della fun bike bolognese - anteprima 5
  • Ducati Hypermotard, la storia della fun bike bolognese - anteprima 6

Le prime immagini del prototipo hanno invaso il web e i social network negli ultimi giorni, ma per vederla dal vivo basterà aspettare l’autunno, la stagione “dei saloni”: la nuova Ducati Hypermotard 939 sarà sicuramente una delle protagoniste. Non perchè sia stata stravolta nelle linee o nella dotazione, anzi: la fun bike bolognese cambia poco ma probabilmente dove più le era necessario.

Le novità

Poche ma buone quelle visibili: lo scarico torna ad essere doppio e sottosella, come nella prima Hypermotard 1100, targata Pierre Terblanche. Anche il telaietto guarda al passato e ritorna ad essere a traliccio in tubi d’acciaio. Inediti anche i fianchetti, i convogliatori per il radiatore ridisegnati e, a guardar bene, il serbatoio. Il telaio a traliccio con forcellone monobraccio sembra lo stesso del Model Year 2018, ma indiscrezioni raccontano di un lavoro di snellimento da parte degli ingegneri di Borgo Panigale sullo “scheletro” della Hypermotard 939. Confermato il motore, il bicilindrico a L Testastretta 11° da 937 cc e 110 CV di potenza che porterà in strada i primi accorgimenti in vista dell’entrata delle normative Euro5, previste per il 2020.

Divertimento Hi-Tech

La nuova Hypermotard dovrebbe avere una versione SP con tutti gli accorgimenti tecnologici in dotazione alle sorelle che condividono con lei la stessa piattaforma: se il display TFT a colori, già in dotazione su Monster 821 e Multistrada 950 dovrebbe essere in dotazione anche nella versione “base”, la SP dovrebbe contare su Ride By Wire, la piattaforma inerziale IMU già in dotazione su Panigale V4, sistemi per il controllo di trazione e di frenata e il cornering ABS. Probabilmente potremo confermare queste prime indiscrezioni già ad ottobre, durante Intermot 2018 o al massimo a novembre, ad EICMA 2018. Per il momento guardiamo all’evoluzione di Hypemotard con una gallery dedicata.

Autore: Redazione

Tag: Novità , anticipazioni


Top