Novità

pubblicato il 10 novembre 2008

KTM Supermoto T

T come "turismo"

KTM Supermoto T
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM Supermoto T - anteprima 1
  • KTM Supermoto T - anteprima 2
  • KTM Supermoto T - anteprima 3
  • KTM Supermoto T - anteprima 4
  • KTM Supermoto T - anteprima 5
  • KTM Supermoto T - anteprima 6

La nuova KTM Supermoto T rappresenta la grande novità della gamma maxi-motard austriaca. Realizzata sulla base della celebre 990 SM, la nuova "T" è stata pensata per i grandi passisti, desiderosi di pilotare una "macina-kilometri" che all'occorrenza sappia anche regalare qualche soddisfazione in termini di sportività.

Un segmento che in Ducati hanno "inventato" alcuni anni fa con l'incompresa Multistrada, oggi battuto da tutti i più grandi costruttori per via della possibilità di incontrare i favori dei clienti provenienti dalle sportive o dalle enduro stradali.

Rispetto al modello dalla quale deriva, la nuova KTM Supermoto T è stata completamente rinnovata nello stile, nella dotazione e nella posizione di guida. Uno degli obiettivi principali è stato quello di offrire maggior confort, adottando una nuova veste oversize in grado di offrire più confort e protezione dall'aria: nuova, dunque, è la sella a doppio piano (855 mm da terra) ed il cupolino rialzato, che integra un inedito gruppo ottico. Non potevano mancare, date le premesse, il portapacchi, pensato per ospitare senza alcuna modifica il bauletto opzionale ed i paramani.

Ciclisticamente parlando, la Supermoto T condivide telaio e sospensioni con la Supermoto R: rispetto al traliccio di tubi d'acciaio della Supermoto "standard" sono variati l'angolo di sterzo - passato da 24.9 a 24.6 gradi - e l'avancorsa, che passa da 110 a 109 mm. Ridotte, da 1.510 mm a 1.505 mm, anche le misure di passo e la corsa delle sospensioni, che ora fanno registrare un'escursione anteriore di 160 mm e posteriore di 180 mm.
La forcella, in ogni caso, è la stessa poderosa WP da 48 mm così come è lo stesso della "standard" anche il mono posteriore regolabile, anch'esso prodotto dalla White Power.

Identici per tutte le 990 SM anche la gommatura, che prevede delle 120/70 e 180/55 su cerchi da 17", l'impianto frenante Brembo (anteriore radiale a 4 pistoncini) ed il motore...che rimane il bicilindrico a V di 75° da 115 CV a 9.000 giri e 98 Nm di coppia massima a 7.000.
Otto valvole, raffreddato a liquido, il propulsore austriaco è alimentato da un sistema di iniezione elettronica Keihin con corpi farfallati da 48 mm ed è abbinato ad una trasmissione a sei rapporti "gestiti" da una frizione in bagno d'olio con comando idraulico. Ovviamente le emissioni inquinanti rispettano la normativa Euro3.

Interessante il dato riguardante il peso: KTM dichiara 196 kg senza benzina.

Autore: Redazione

Tag: Novità , strada , bicilindriche , 1000 , supermoto , eicma 2008


Top