dalla Home

Curiosità

pubblicato il 6 agosto 2018

Vietnam, bandite le moto dalla capitale

Per contrastare l’inquinamento le moto non potranno circolare sulle strade di Hanoi

Vietnam, bandite le moto dalla capitale

La data non è prossima, ma il percorso legislativo è ormai iniziato: dal 2030 gli abitanti di Hanoi non vedranno più moto e scooter per le strade della città. Il provvedimento è stato annunciato dalle autorità vietnamite per contrastare l’inquinamento nella metropoli, il secondo più alto di tutta l’Asia.

Le motivazioni

Hanoi conta una popolazione di 7,7 milioni di persone, che si muovono per lo più su motocicli e scooter. La città è famosa infatti per le decine di migliaia di mezzi a due ruote che affollano gli incroci, e sembra che per le autorità sia questo il motivo di tanto inquinamento. C’è da considerare però che nella metropoli risiedono stabilimenti industriali metallurgici e altre mega-fabbriche che sicuramente contribuiscono ad abbassare la qualità dell’aria di Hanoi. La messa al bando delle moto in città seguirà altre misure, meno drastiche, come l’iniziativa per piantare 1 milione di alberi sul suolo di Hanoi e il potenziamento del trasporto pubblico per incoraggiare i cittadini a scegliere bus e tram al posto di auto e moto. Speriamo che l'arrivo delle moto elettriche, o un ripensamento delle autorità locali, renda la vita meno difficile ai biker vietnamiti.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità


Top