dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 31 luglio 2018

Bici e motorini elettrici: Toninelli rivoluziona il Codice della Strada

Nel pacchetto sicurezza, numerose novità

Bici e motorini elettrici: Toninelli rivoluziona il Codice della Strada

Danilo Toninelli è il ministro dei Trasporti più attivo che si ricordi, almeno sui social e sul web. Dopo aver promesso, su Facebook, l’introduzione dei seggiolini anti-abbandono, adesso sul sito del ministero parla di pacchetto sicurezza stradale. Protagoniste le due ruote.

Poker di novità

1) Nel disegno legge che verrà presentato, si prevede che le bici possano circolare nelle corsie preferenziali o nelle strade riservate al trasporto pubblico locale di linea nelle città, lì dove ci siano i requisiti di sicurezza necessari.

2) Verranno poi previste linee di arresto avanzate per i ciclisti ai semafori, come già accade in moltissime città europee. Questo contribuirà a generare una cultura comune della circolazione alternativa delle biciclette che nel tempo si auspica possa consolidarsi in un’abitudine di guida e di mobilità.

3) Con un’altra modifica si rende poi più facile il trasporto di biciclette sugli autobus da noleggio, da gran turismo e di linea.

4) Un’ulteriore modifica al Codice della strada consente ai motorini elettrici di potenza superiore a 11 Kw, che possono dunque essere guidati solo da maggiorenni, di circolare sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali. La modifica è necessaria per colmare un vuoto normativo (dice il ministero) che interessa una categoria di mezzi a basso impatto sempre più diffusi.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , codice della strada , emissioni zero


Top