dalla Home

Curiosità

pubblicato il 17 luglio 2018

Jarvish X-AR, il casco del futuro

Schermo interno, videocamere a 360° e assistente vocale rendono questo casco uno degli accessori più attesi del 2019

Jarvish X-AR, il casco del futuro
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Jarvish, il casco con display e telecamere Full HD - anteprima 1
  • Jarvish, il casco con display e telecamere Full HD - anteprima 2
  • Jarvish, il casco con display e telecamere Full HD - anteprima 3
  • Jarvish, il casco con display e telecamere Full HD - anteprima 4

Se tutte le rivoluzioni hanno un inizio, quella dei caschi motociclistici sarà segnata dall’arrivo di Jarvish X-AR, un prodotto che potrebbe veramente chiudere un’epoca e trasformare il mercato dell’equipaggiamento tecnico per motociclisti. A sviluppare questo futuristico casco in carbonio è una start-up taiwanese, che ha intenzione di mettere l’X-AR sul mercato entro la fine del 2018.

Head-up Display

Un piccolo schermo posto all’interno del casco farà da computer di bordo per il pilota. Fornirà infatti tutte le informazioni utili sul viaggio, come quelle su traffico e meteo, renderà visibili le notifiche del proprio smartphone e le indicazioni sulla musica che si sta ascoltando attraverso il Bluetooth. La start-up ha dichiarato che la posizione del display non distrae il pilota né ne ostacola la visione della strada, piuttosto, grazie ad Alexa, l’assistente vocale di Amazon, permette di controllare i propri dispositivi senza togliere le mani dal manubrio.

Visibilità a 360°

X-AR vanta anche due telecamere full HD. Una anteriore, che permette di riprendere il viaggio, e una posteriore che aggiunge, attraverso il display interno, la funzione di specchietto retrovisore. Il pilota può infatti visionare ciò che succede dietro di lui in manovra, nel traffico o prima di un sorpasso. Le registrazioni dei tragitti sono invece possibili grazie a una memoria da 16 GB, espandibile fino a 256 GB con scheda SD. Naturalmente Jarvish X-AR è compatibile con gli ultimi modelli di smartphone Android e IOS e ha tutte le omologazioni necessarie per circolare in strada, compresa la FCC, necessaria per le apparecchiature elettroniche. La vendita sarà gestita esclusivamente da Amazon, e secondo i rumors il prezzo sarà tutt’altro che esclusivo: il casco infatti dovrebbe costare non più di 850 euro. Una cifra più che ragionevole in virtù della dotazione tecnologica del prodotto. Nell’attesa di testarlo però, dobbiamo accontentarci solo del video esplicativo girato dall’azienda produttrice.

Jarvish X-AR

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , abbigliamento , caschi , tecnologia


Top