dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 28 giugno 2018

Soccorso ed emergenze: FMI e CAI fanno squadra

Motociclisti e speleologi firmano un protocollo per corsi di formazione sulle reciproche competenze

Soccorso ed emergenze: FMI e CAI fanno squadra

È stato firmato qualche giorno fa a Milano il protocollo d’intesa tra Federazione Motociclistica Italiana e Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico del CAI, che prevede la programmazione immediata di corsi per lo scambio di reciproche esperienze.

La formazione

FMI metterà a disposizione i suoi istruttori per la formazione “in sella” degli speleologi, così da renderli abili nell’utilizzo dei mezzi da neve come motoslitte e quad cingolati, oltre che moto stradali ed enduro per i soccorsi nelle stagioni più calde. Nello stesso periodo gli speleologi formeranno i motociclisti per gli interventi d’emergenza e nelle operazioni di particolare difficoltà. A supporto delle squadre di speleologi ci sarà lo SMIE, il Supporto Motociclistico alle Istituzione nelle Emergenze, composto da personale altamente specializzato.

La soddisfazione di FMI

La sigla del protocollo ha reso particolarmente orgogliosi i vertici della federazione, come ha spiegato il presidente FMI, Giovanni Copioli. “Esprimo il mio ringraziamento al Presidente del CNSAS Maurizio Dellantonio per la disponibilità dimostrata nel raggiungere questo Protocollo d'Intesa. Per la FMI è un altro decisivo passo avanti al servizio della Comunità nazionale che dimostra la nostra vocazione di pubblica utilità e attenzione ai territori. Ringrazio anche Tony Mori, Coordinatore del Dipartimento di Politiche Istituzionali che ha lavorato e dialogato a lungo per raggiungere questo prestigioso risultato”.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , corsi-di-guida , fmi


Top